Cerca nel quotidiano:


Splendida serata mozartiana a Villa Trossi

Livorno, Villa Trossi, via Ravizza 76, 12 agosto 2016 ore 21.30. Info e prenotazioni 3393422139

Giovedì 11 Agosto 2016 — 10:26

Mediagallery

Splendida serata mozartiana a Livorno, dove nel parco di Villa Trossi, via Ravizza 76 (Ardenza mare) va in scena l’opera Bastiano e Bastiana con la grande aria da concerto “Ch’io mi scordi di te” che Mozart scrisse per Nancy Storace, prima interprete del personaggio di Susanna nelle Nozze di Figaro. Ospite d’onore della serata il soprano Serena Farnocchia. La cantante versiliese, ormai famosa in tutto il mondo, è reduce da un vibrante successo conseguito a Napoli in Madama Butterfly, si misurerà, con il marito Paolo Raffo al pianoforte, nella interpretazione di “Ch’io mi scordi di te”, che molti considerano come uno dei massimi capolavori del musicista di Salisburgo. I giovani Didier Pieri, Arianna Rondina e Alessandro Ceccarini canteranno invece in “Bastiano e Bastiana”. Il maestro David D’Alesio dirige l’Orchestra Botticelli (violino di spalla Fulvio Puccinelli). Bastiano e Bastiana, composta da Mozart a soli 12 anni, mette in musica un soggetto tratto da Jean-Jacques Rousseau.

La trama di Bastiano e Bastiana, tratta da una commedia di Jean-Jacques Rousseau, è deliziosa. In un villaggio di campagna Bastiana si lamenta del fatto che Bastiano, giovane da lei amato, l’ha abbandonata per un altro amore, una castellana. Dalla collina scende Colas, una specie di mago che dice di saper leggere il futuro e che vanta tra le sue specialità le faccende amorose.

Bastiana gli chiede aiuto; Colas le rivela che Bastiano non l’ha dimenticata. Seguono una serie di equivoci, ma alla fine i due ragazzi si riuniscono con la promessa di amarsi eternamente.

L’aria «Ch’io mi scordi di te» K. 505 fu composta da Mozart il 26 dicembre 1786 e tratta dal precedente Idomeneo. E’ un’aria ricca di pathos, particolarmente adatta a mettere in evidenza le doti espressive del soprano, in un dialogo brillante e serrato con il pianoforte (che la sera della prima esecuzione fu suonato da Mozart stesso) e con le modulazioni di un’orchestra di respiro cameristico. Una serata di ottimo livello storico e artistico per gli appassionati di musica.

Livorno, Villa Trossi, via Ravizza 76, 12 agosto 2016 ore 21.30. Info e prenotazioni 3393422139

Riproduzione riservata ©