Cerca nel quotidiano:


Circolo Tennis Livorno, 29 squadre al via per la stagione 2020

Presentate tutte e 29 le squadre della stagione 2020 del Circolo Tennis Livorno con la serie C femminile e la D1 maschile

Lunedì 2 Marzo 2020 — 08:32

di Chiara Montesano

Mediagallery

Il presidente del Circolo Tennis Livorno Roberto Pellegrini: "I ragazzi si devono appassionare e continuare, l’importante non è vincere ma divertirsi"

Sono 29 le squadre presentate sabato 29 febbraio al Circolo Tennis Livorno di via Silvetro Lega, Antignano, per la stagione agonistica 2020.
Dai bambini del “super orange A” alle squadre maschili e femminili degli “over 40” e “over 50”. Presentate anche le squadre di punta del CTL, la “serie C femminile” e la “serie D1 maschile” appena promossa.
È stato un pomeriggio all’insegna del tennis in cui i presenti hanno avuto la possibilità di vedere all’opera prima le squadre dei bambini e successivamente quelle della serie C femminile e della D1 maschile per poi proseguire con vari interventi e le presentazioni di tutti gli iscritti e le varie squadre.
Presente anche il sindaco di Livorno Luca Salvetti che si è detto contento dei risultati ottenuti dagli atleti nel corso degli anni.
“Vorrei fare i miei complimenti al consiglio direttivo e ai tecnici – commenta il delegato provinciale Fit Gino Baccheretti – Il Circolo Tennis Livorno ha iscritto ai campionati a squadre il numero più alto di tutta la provincia“.
Si è unito ai saluti anche il delegato provinciale del Coni, Giovanni Giannone: “aver vinto due campionati questo anno è stato un risultato molto importante e fondamentale. Complimenti al Ctl che è la storia del tennis livornese“.
Durante la presentazione sono stati chiesti ai ragazzi gli obbiettivi per questa stagione come ad esempio la promozione della squadra maschile appena passata in D1 o il fare più turni possibili con gli U18.
Un commento alla giornata è stato fatto anche dal presidente del Circolo Tennis Livorno Roberto Pellegrini: “Sono il più emozionato, una tribuna così piena non l’avevo mai vista. L’agonismo è l’attività che fa crescere e vivere i circoli, soprattutto quella giovanile. I ragazzi si devono appassionare e continuare, l’importante non è vincere ma divertirsi”.

Riproduzione riservata ©