Cerca nel quotidiano:


Colombo, Boninti, Garofoli e Mori: staffetta da record al rientro in pista

A pochi mesi dell'apertura degli impianti sportivi, i giovani livornesi dell'atletica sono tornati a gareggiare sulla pista di casa conquistando molti record personali e un record toscano

Domenica 26 Luglio 2020 — 16:43

di Chiara Montesano

Mediagallery

I mesi di stop dagli allenamenti non sono bastati per frenare i miglioramenti dei giovani livornesi

Anche il campo di atletica Renato Martelli di Livorno ha riaperto le porte agli atleti in gara. Si è svolto il 25 luglio il primo TAC (Test di Allenamento Certificato, allenamenti i cui risultati sono validati grazie alle presenza dei Giudici di Gara) della stagione che ha visto ottenere agli atleti di casa buoni risultati nonostante i mesi di allenamento persi.

Solamente a inizio anno il quartetto dell’Atletica Livorno composto da Franchini, Boninti, Garofoli e Mori era riuscito ad accaparrarsi il record italiano allievi sulla 4x200m e ieri hanno migliorato il loro record toscano, schierando Colombo al posto di Franchini, portandolo a 42″18, risultato molto soddisfacente.

Ottengono buoni risultati anche nelle gare individuali con il PB sui 100m del figlio d’arte Gabriele Mori in 10″94 e l’11″05 dell’azzurrino Tommaso Boninti. Personali migliorati anche per Giacomo Bianchini che fa segnare 11″40 e Nicola Chelucci con 11″62. Anche la gara al femminile non delude e le ragazze bianco verdi Lara Biagi, 12″68, Giulia Bonomo, 12″77, Marta Giaele Giovannini, 13″12, Benedetta Quarratesi, 13″12, Sara Arzelà, 14″42, e Francesca Spiller, 14″48, siglano il loro tempo migliore.

Il giro di pista con ostacoli ha fatto siglare dei personali importanti a Federico Garofoli (54″76) e Greta Morreale (1’03″65) che si sono migliorati di qualche secondo, così come il salto in lungo per Jacopo Quarratesi che ha uguagliato il personale all’aperto di 7.30m e Davide Giusti che con 6.35m ha aggiunto 40cm alla propria misura migliore.

Quasi 3 secondi di miglioramento sugli 800m per Diego Vernaccini che vince la gara fermando i cronometri a 1’54″98, primo posto in batteria, quarto totale e PB invece per Giorgio Gori in 1’59″69.

La gara di salto con l’asta ha visto una serie unica per i maschi e le femmine; buon rientro per l’atleta della Libertas Runners Livorno, Filippo Maniaci che ha eguagliato il proprio personale di 4.15m vincendo la gara. Secondo posto invece per Federico Di Napoli con il PB di 4.05m.

100m: Alessandro Garofoli (12″01), Nicolas Ugati (12″11), Luca Masi (12″20), Sara Picchi (13″58), Alessia Dentone (14″02), Virginia Del Corona (14″19), Valentina D’Agostino (14″83), Matilde Baldanzi (15″20)
400m: Gabriel Carli (53″95), Andrea Franchini (54″44), Mattia Milaneschi (56″40), Chanda Bottino (56″99), Alessia Milani (1’06″20)
800m: Marco Bindi (2’01″99), Gabriele Spadoni (2’05″99), Marian Sebastian Duma (2’18″80), Francesco Angeli (2’23″50)
400hs: Ilaria Vignoli (1’12″04), Dalia Carcea (1’14″07)
Salto in lungo: Andrea Rinaldi (7.05), Daniele Colombo (5.90m), Niccolò Parigi (5.04m), Stefano Cassini (4.88m)
Salto con l’asta: Federico Cavallini (3.95m), Francesca Boccia (4.05m), Rebecca Raiola (3m), Virginia Rossi (2.90m), Giulia Chelini (2.60m)
Lancio del martello: Simone Bientinesi (43m)
Salto in alto cadetti: Cesare Bertini (1.70m), Federico Martelli (1.66m), Manaseb Scotto (1.66m), Daniele Carlotti (1.53m)
Salto in alto: Matteo Radaelli (1.85m), Stefano Borea Moreta (1.85m), Marzio Signorini (1.70m)
1000m cadetti: Nicola Baiocchi (2’38″59), Antonio Del Vecchio (2’58″69), Gabriele Ceccarini (3’02″82), Flavio Sorbo (3’13″33), Leonardo Saladino (3’23″03)
3000m: Enrica Bottoni (10’31″13), Diletta Signori (10’43″67), Veronica Cai (12’31″86)

Riproduzione riservata ©