Cerca nel quotidiano:


Festa degli scacchi al Museo di Storia Naturale

Domenica 29 settembre si svolgerà un intero pomeriggio dedicato agli scacchi al Museo di storia naturale, per celebrare il gioco e lo sport della mente più praticato nel mondo dal punto di vista agonistico, ma anche storico e culturale

Mercoledì 25 Settembre 2019 — 12:24

Mediagallery

Domenica 29 settembre si svolgerà un intero pomeriggio dedicato agli scacchi al Museo di storia naturale, per celebrare il gioco e lo sport della mente più praticato nel mondo dal punto di vista agonistico, ma anche storico e culturale.
Si comincia alle 14.45 con l’incontro amichevole fra le squadre giovanili del Livorno e della Spezia, capitanata dalla 9 volte campionessa italiana Rita Gramignani.
Alle 16.30 cerimonia di intitolazione della scuola di scacchi giovanile a Carlo Falciani, compianto presidente di Livorno scacchi, deceduto a marzo di quest’anno, alla presenza dei familiari.
Alle 17 conferenza del professore Alessandro Rizzacasa sul tema: la storia degli scacchi a Livorno nel 1800: un primato sconosciuto. Si tratterà del primato della scuola scacchistica livornese in Italia e della pubblicazione della “Nuova rivista degli scacchi” a cura di Luca Mimbelli, fratello di Francesco, le cui copie sono conservate nella biblioteca labronica a Villa Fabbricotti. Durante la conferenza, organizzata dall’associazione “Livorno come era”, sarà ricordato l’ex assessore Massimo Guantini, deceduto nel 2012 e grande appassionato di scacchi, che dieci anni fa patrocinò la pubblicazione del libro di Alessandro Rizzacasa sulla storia degli scacchi a Livorno. L’ingresso è libero e gratuito.

Riproduzione riservata ©