Cerca nel quotidiano:


Gpg, il Fides sul tetto d’Italia con Isolani e Cantini

Martedì 22 Maggio 2018 — 15:17

Mediagallery

Si è chiusa l’ultima gara di Fioretto del 55esimo Gran Premio Giovanissimi a Riccione ed anche per quest’anno il bilancio è estremamente positivo (foto Bizzi/Trifiletti).
Il Circolo Scherma Fides festeggia il campione italiano Allievi, la vittoria di ben 3 Gran Prix Kinder+ Sport, 3 medaglie di bronzo ed un ottimo settimo posto in categoria Allievi.
Settimo posto per Alexander Milano, che alle fasi finali della gara è costretto da uno scontro intersala a cedere il passo a Gregorio Isolani, che poi vincerà il titolo. Ottima la sua prestazione, una bella gara, fatta di concentrazione e tecnica, che non lo ripaga appieno ma che comunque rappresenta un gran bel risultato. Bronzo per Veronica Pritelli in categoria Bambine.
Bravissima la fiorettista amaranto che al termine del secondo girone è al secondo posto in classifica provvisoria, galoppa verso la semifinale e, al termine di un assalto dove era partita in vantaggio, cede e raggiunge il terzo gradino del podio.
Un ottimo risultato che comunque infonde grande speranza per il suo futuro.
Bronzo per Beatrice Bibite in categoria Ragazze.
Un’ottima gara per la nostra atleta, che con grande determinazione raggiunge la semifinale, arrendendosi al termine di un assalto molto combattuto all’avversaria che poi vincerà il titolo. Bronzo per Karen Biasco in categoria Allieve. Karen sfiora il girone perfetto, incassando una sola stoccata nei 6 assalti, percorso nettissimo per lei fino alla semifinale, che si chiude negli ultimi secondi della terza frazione, dopo un assalto caratterizzato da grande impegno fisico ed agonistico. Al di là delle aspettative si tratta di un eccellente risultato in una categoria di atlete molto forti e preparate. Festeggiamo la vittoria di ben 3 Gran Prix Kinder+ Sport, in Categoria Allievi con Gregorio Isolani, in  categoria Allieve con Karen Biasco ed in  categoria Ragazze con Ginevra Manfredini.
Bravissimi gli atleti del Fides che hanno confermato il loro elevatissimo livello al termine delle due prove nazionali. E da ultimo il campione italiano categoria Allievi, Gregorio Isolani è stato semplicemente fantastico, rincorrendo il gradino più alto del podio con tenacia e concentrazione, disputando una finale spettacolare contro un avversario agguerritissimo e molto preparato. Alla fine il suo coraggio e la sua tecnica hanno avuto ragione e, terminate le 3 frazioni in parità, durante il minuto supplementare, pur avendo la priorità, Gregorio ha rinunciato a difendersi ed ha trovato la forza ed il coraggio di piazzare la stoccata decisiva, confermando il livello di assoluta eccellenza che lo contraddistingue ed offrendo ai presenti uno spettacolo davvero entusiasmante. Il consiglio direttivo del Fides rivolge dunque un sincero ringraziamento agli allenatori: Giuseppe Pierucci, Roberto Bellucci, Anna Kassianovitch, Eleonora Malquori e all’immancabile professore Franco Fabbri. Professionisti che senza risparmio si dedicano ai ragazzi, stando attenti alle loro peculiarità, coltivando le loro capacità e continuando senza sosta ad alimentare il loro amore per questo bellissimo sport, infondendo loro valori come l’impegno, il sacrificio e soprattutto la correttezza.

Sciabola – Piovono medaglie anche nella sciabola. Il grande Edoardo Cantini chiude in bellezza il suo percorso nel Gpg con due titoli Italiani un argento e un bronzo.
Tutte vittorie nel girone, dirette tirate con disinvoltura fino agli ottavi dove incontra il “nemico/amico” di sempre, il bravo Sarcinella di Roma. In svantaggio 13-7 Edo cambia totalmente atteggiamento e dimostrando doti di vero campione vince l’assalto 15-13.
Poi la semifinale e la finale che lo portano a vincere il secondo titolo Italiano. Felice il maestro Nicola Zanotti. “Edo si merita questa vittoria per l’impegno la serietà e la costanza con cui si allena ogni giorno”, ha commentato a caldo il coach di Cantini.  Presente alla gara il presidente Fides Carlo Montano che si ritiene davvero soddisfatto dal lavoro di team svolto da tutto il corpo magistrale e dal preparatore atletico Fabbri.
Nella categoria Giovanissimi si registra un ottimo 5° posto di Niccolò Bechini e un buon 16esimo di Mannucci.  Grande gara di Bechini, tutte vittorie in girone dove ha tirato veramente bene, soprattutto per il fatto che fa scherma da solo un anno e mezzo. Mannucci, molto bravo anche lui con 5/1 (sconfitta a 4), hanno perso dal secondo classificato.
Da registrare anche l’ottimo bronzo per Picchi, un quinto posto di Artuso e un sesto di Favilla. Bei risultati a conferma dei valori del gruppo anche se rimane un po di amaro in bocca. Artuso ha perso a 9 contro un bravo atleta di Roma, e Favilla a 8 gli incontri che avrebbero aperto le porte ad un podio interamente amaranto come già accaduto a San Severo. Anche Bottari e Pappalardo avevano perso 9/10 gli incontri per entrare nei top otto.  Artuso poi vince il titolo del grand prix Kinder premiato da Valentina Vezzali.

Riproduzione riservata ©