Cerca nel quotidiano:


Grande successo per la Festa degli Scacchi al Museo di Storia Naturale

Grandissimo successo di partecipazione per la prima "Festa degli scacchi" al Museo di Storia Naturale. Si sono sfidate le squadre giovanili di Livorno e La Spezia

lunedì 30 Settembre 2019 11:17

Mediagallery

Grandissimo successo di partecipazione per la prima “Festa degli scacchi” al Museo di Storia Naturale. Si sono sfidate le squadre giovanili di Livorno e La Spezia, capitanate rispettivamente dall’istruttore nazionale Fsi Coni Maurizio Soventi e dalla 9 volte campionessa italiana Rita Gramignani.
Dopo 5 combattute partite fra  squadre composte da 18 giocatori ciascuna ha prevalso nettamente Livorno per 4 a 1. Nel corso del pomeriggio si è svolta la cerimonia di intitolazione della scuola di scacchi al compianto Carlo Falciani, per quasi vent’anni presidente dell’ASD Livorno scacchi, alla presenza dei familiari Ombretta D’Orto ed Edoardo Falciani, della direttrice del museo Anna Roselli e del presidente Asd Livorno scacchi Andrea Raiano.
Grande successo anche per la conferenza del professore Alessandro Rizzacasa su Livorno nella storia degli scacchi: un primato sconosciuto, organizzata dall’associazione Livorno come era. Sala esaurita e simpatico siparietto dei bimbi della scuola di scacchi che sono entrati in sala fra gli applausi del folto pubblico.
Per gli appassionati del “nobil giuoco” l’attività degli adulti riprende sabato 5 ottobre alle 16 al Circolo Arci La Rosa, mentre prosegue ogni sabato la scuola di scacchi giovanile al museo di storia naturale, dalle 15 alle 19.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.