Cerca nel quotidiano:


Hip hop. Lorenzo conquista il decimo titolo nazionale

Ennesimo successo per il noto ballerino livornese che, in soli dieci anni, ha ottenuto dieci titoli italiani. La vittoria dedicata ad un amico scomparso

Lunedì 26 Luglio 2021 — 08:03

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Il suo nome legato ai successi nel mondo della danza, non è certo una novità. Questa volta però, Lorenzo Martelli, livornese doc, classe 1999, ha superato se stesso. L’atleta labronico, figlio d’arte del pluricampione di remoergometro Mauro Martelli, ha infatti ottenuto il primo posto al “Campionato Italiano di Hip hop” di Rimini nella categoria over 17 classe AS (massima categoria), conseguendo così il decimo titolo nazionale.
“Quando ho iniziato a ballare non avrei mai pensato di raggiungere un risultato così importante – racconta – Con il tempo ci ho creduto, e continuo a crederci”.
Un traguardo tagliato grazie ad un impegno costante che dura da oltre dieci anni.
“Da piccolo praticavo gli sport di lotta – prosegue – Mi è sempre piaciuto ballare ma non mi era mai interessato cambiare sport, ballavo solo per divertimento. Poi, verso i dodici anni, ho preso la decisione e ho intrapreso questa strada che mi ha portato grandi soddisfazioni: dieci titoli italiani di cui cinque da singolo, come in questo caso, tre di coppia e due di gruppo. La decisione più giusta che potessi prendere!”.
E così, neanche la pandemia ha fermato lo spirito del giovane sportivo livornese.
“La preparazione per le gare è stata complessa – spiega – il ballo presuppone di principio uno scambio, un confronto costante. Trovare continuità negli stimoli allenandosi da soli è difficile, anche se non impossibile”.
Poi, c’è il lato emotivo. Una medaglia d’oro dedicata ad un caro amico che non c’è più.
“Questa vittoria non deve essere soltanto un mio trionfo personale – afferma emozionato – la dedico tutta al mio amico di una vita Mohamed Troudi, venuto a mancare durante il lockdown a causa di una grave malattia. Tutto il mio impegno è per lui, in sua memoria”.
Ed infine il futuro. “Adesso? Naturalmente mi allenerò per altre competizioni – conclude – In autunno sono previsti altri campionati nazionali ed europei. Sicuramente parteciperò anche se confesso che mi piacerebbe moltissimo puntare ad un titolo internazionale!”.

Riproduzione riservata ©