Cerca nel quotidiano:


I Ninja dello Zen Club al mondiale di corse estreme

Dario Casini, Nicola Gini, Gino Perfetti, Esteljano Zanaj con Sara Bartoli (membro del Team ma di Firenze) hanno contribuito a tenere alto il nome della rappresentativa azzurra al Mondiale di Londra

Lunedì 21 Ottobre 2019 — 17:48

Mediagallery

Dallo Zen Club di via Pera ai durissimi percorsi del Campionato del mondo Ocr (Obstacle course race) di Brentwood (Londra), il passo… è breve. Ma solo se siete dei veri “guerrieri” come gli atleti del team Ninja Cave (all’interno dello Zen Club), allenato dal coach Michele Silvestri, pioniere della specialità in Italia.
Dario Casini, Nicola Gini, Gino Perfetti, Esteljano Zanaj con Sara Bartoli (membro del Team ma di Firenze) hanno contribuito a tenere alto il nome della rappresentativa azzurra al Mondiale di Londra, un campionato che ha visto la partecipazione di migliaia di atleti di tutto il mondo.  L’Ocr è una disciplina in grande evoluzione.  Il team della Ninja Cave è stato impegnato in tutte le specialità previste dal torneo e dunque su percorsi misti. Si parla di “piste” nella natura più selvaggia, fatte di sterrato, fango, acqua, con ostacoli a terra ma anche in sospensione, da superare alla massima velocità. Lo scopo era riportare a casa la famigerata “band” ovvero il bracciale che attesta il corretto superamento di ogni ostacolo. Sono riusciti nell’intento i veterani Dario Casini e Gino Perfetti. Hanno ben figurato gli altri ragazzi completando la performance in ottima posizione.

“E’ stata una gara bella ma parecchio stressante – afferma il coach Michele Silvestri – Le temperature erano molto basse, pioveva fitto. E  la grande quantità di fango ha complicato tutto. Ottimi i risultati: siamo davvero soddisfatti”. Il prossimo appuntamento per il team di Silvestri è il 23 novembre con la edizione 2019 della Ninja Challenge, torneo nazionale ad ostacoli indoor che si svolgerà nella struttura di via Pera.

Riproduzione riservata ©