Cerca nel quotidiano:


Il Don Bosco cede con onore ad Altopascio

Lotta fino alla sirena finale, ma alla fine il Don Bosco deve arrendersi alla maggiore esperienza di Altopascio

lunedì 19 novembre 2018 18:30

Mediagallery

Pallacanestro Don Bosco Livorno – Altopascio 76-83

Pallacanestro Don Bosco Livorno: Barzacchi, Creati 4, Calvi 14, Ense 3, Bonaccorsi 10, Stolfi 16, Fantoni 20, Bechi, Paoli, Ceparano 9. All. Roberto Russo, Vice Iacopo Venucci, Alessandro Becagli.

Parziali: 13-20; 29-42; 53-63; 76-83

Livorno – Lotta fino alla sirena finale, ma alla fine il Don Bosco deve cedere alla maggiore esperienza di Altopascio. Nonostante le assenze di Korsunov, Cecchi e Mancini, Fantoni e compagni rimangono sempre a contatto di Altopascio, che la spunta grazie ad un rush finale da copertina dopo la bella rimonta che aveva portato i labronici fino al -2 a pochi minuti dalla sirena finale. A fare la differenza nella volata finale è stata proprio la maggiore esperienza degli ospiti, trascinati da un Baroncelli in formato deluxe, alla fine autore di ben 30 punti.

La cronaca – Privo degli infortunati Korsunov, Mancini e Cecchi, il coach Don Bosco Roberto Russo spedisce in quintetto Bonaccorsi, Creati, Stolfi, Calvi e Fantoni. Il collega Novelli risponde con Lombardi, Orsini, Cappa, Baroncelli e Meucci. L’inizio di entrambi gli attacchi è con le polveri bagnate, tanto che a metà primo quarto il punteggio è fermo sul 6-6; i primi a scaldare le mani sono gli esterni di Altopascio, bravi nell’infilare tre triple consecutive volando fino al +7, sul 15-8. Il Don Bosco non si lascia certo intimorire e rimane comunque a contatto degli ospiti, nonostante lo scarno 5/15 dal campo dei primi 10′. In avvio di secondo quarto, Altopascio prova ad allungare, arrivando fino al +12, sul 27-15; i rossoblù non si arrendono, lottando su ogni palla dimezzano lo svantaggio a pochi minuti dall’intervallo lungo, prima di incassare un paio di conclusioni dalla distanza che a metà partita regalano ad Altopascio un vantaggio in doppia cifra, sul 42-29. E proprio le differenti percentuali nelle “triple” fanno la differenza a metà partita: per Altopascio lo scout recita 8/18, per i padroni di casa solo 1/9. Al ritorno dagli spogliatoi sulla panchina Don Bosco non c’è più Roberto Russo, espulso per le reiterate proteste a fine secondo quarto; a guidare i rossoblù c’è il suo vice, Iacopo Venucci. I rossoblù provano a rientrare in partita, ma Altopascio mantiene costantemente il vantaggio, arrivando fino al +15, sul 52-37, prima di una fiammata dei padroni di casa­, bravi a ridurre il gap fino al -10 dell’ultima pausa. I rossoblù di casa iniziano il quarto finale stringendo le maglie in difesa; nei primi 4′ concedono ad Altopascio appena tre punti, tornando pienamente in partita, fino al -2 a 3’52” dalla sirena finale. Il sorpasso sembra dietro l’angolo, ed invece si vede la maggior esperienza di Baroncelli e compagni; la truppa di Novelli infila un parziale di 9-0 che di fatto blinda il risultato.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.