Cerca nel quotidiano:


Il Livorno Baseball cresce e diventa Academy

Un passo avanti notevole per la storica società fondata da Alfredo Sisi che oggi vanta al timone un altro storico nome del batti e corri labronico, Luciano Vitiello, il cui amore per questa maglia e per questo sport ha consentito di non affondare e di tenere la barra dritta in mezzo alla tempesta

Lunedì 26 Ottobre 2020 — 17:57

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Il responsabile tecnico di questo progetto è un nome storico del baseball cittadino, Stefano Cavallini, figlio d'arte di Otello, nome storico della hall of fame della società di via Sommati

Impegno, perseveranza e voglia di crescere. Con questi tre obiettivi il Livorno Baseball 1948 inaugura la sua prima accademia della storia: la Livorno Baseball Academy, un modo per far crescere i giovani e i giovanissimi sotto il vessillo amaranto nell’ottica di un futuro sempre più solido sotto il profilo tecnico e per mentalità sportiva vincente (foto in pagina gentilmente concesse da Matteo Razzauti).
Il responsabile tecnico di questo progetto è un nome storico del baseball cittadino, Stefano Cavallini, figlio d’arte di Otello, nome storico della Hall of Fame della società di via Sommati. Una vita per il baseball in cui sono coinvolte la moglie e i due figli. E’ lui che ha richiamato alle “armi” o meglio a mazze e guantoni i migliori tecnici livornesi che si alterneranno insieme a lui in questo progetto tecnico proposto ai giovanissimi (tesserati o affiliati Livorno Baseball) nati negli anni 2008-2007 e 2006 e ai giovani under 20 desiderosi di fare un salto in avanti in ottica “prima squadra”.
“Prima di tutto il nostro grazie va ai nostri sponsor, che ci hanno supportato in questo periodo non facile per tutti causato anche dall’emergenza pandemica, e al Comune di Livorno che ha condiviso con noi quest’ottica più professionale di intendere il baseball sin dai giovanissimi e che questo sia un incentivo ad intervenire sulla nostra struttura sportiva che, esattamente nel 2021, compirà 30 anni”.
Sicuramente in termini anche di strutture al chiuso e un aggiornamento in termini di accessibilità per i disabili, anche perché con l’ingresso del baseball per ciechi, la Federazione Italiana Baseball e Softball dal 2019 è ufficialmente entrata tra le discipline paralimpiche. Questo sarebbe quindi il prossimo passo da compiere, anche se voci di corridoio parlano di un grande progetto di riqualificazione promosso dalla IBSPA sembra essere già in fase di progettazione e studio di fattibilità.
“La nostra proposta tecnica dunque – spiega Cavallini – va in parallelo agli allenamenti delle squadre under 15 e under 12 ma è una sorta di potenziamento che facciamo per chi vorrà il sabato pomeriggio e la domenica mattina suddividendo il lavoro per ruoli, preparazione atletica e prospettive tattiche. La Livorno Baseball Academy intende dare una marcia in più agli atleti a partire proprio dalla mentalità: rispetto delle regole e degli orari, allenamenti in divisa ufficiale, magliette con logo della Livorno Baseball Academy e tanta, tanta voglia di crescere come atleti ma soprattutto come uomini e donne sotto l’egida dello sport. Il tutto chiaramente rispettando alla lettera le normative anti-covid e il nuovo Dpcm che consente gli allenamenti per gli sport non di contatto come il nostro in sicurezza”.
Un passo avanti notevole per la storica società fondata da Alfredo Sisi che oggi vanta al timone un altro storico nome del batti e corri labronico, Luciano Vitiello, il cui amore per questa maglia e per questo sport ha consentito di non affondare e di tenere la barra dritta in mezzo alla tempesta.

Riproduzione riservata ©