Cerca nel quotidiano:


Karate. La Folgore all’Educamp di Amalfi

L’evento si è svolto, dal 6 all'11 luglio, nella più affascinante cornice della costa amalfitana ed è stata proposta la strategia estiva per la ripresa del Karate giovanile e agonistico targato Fijlkam Campania

Mercoledì 14 Luglio 2021 — 17:06

Mediagallery

L’ininterrotto percorso di allenamento del settore giovanile della ASD Esercito – 187 Folgore di Livorno, procede dall’itinerante “outdoor night training” (allenamenti serali all’aperto) svolto completamente nella “palestra a cielo aperto” in tempo di Covid-19, nel pieno della stagione invernale, con il potenziamento delle abilità di base e delle tecniche caratteristiche della disciplina olimpica del Karate (tecniche di calcio, pugno e di proiezione), allo sviluppo e all’acquisizione di nuove competenze motorie, fino a giungere, alla partecipazione dei progetti educativi e formativi proposti dal CONI (Centro Olimpico Nazionale Italiano), attraverso l’ esperienze maturate e proposte dai centri sportivi estivi, denominati “EDUCAMP CONI”, in particolare con la partecipazione al International Educamp Amalfi Coast.

L’evento si è svolto, dal 6 all’11 luglio, nella più affascinante cornice della costa amalfitana ed è stata proposta la strategia estiva per la ripresa del Karate giovanile e agonistico targato Fijlkam Campania, presso l’impianto sportivo di Agerola (NA). Lo staff tecnico dell’Educamp è stato operativo e, magistralmente guidato dal maestro 𝐀𝐧𝐭𝐨𝐧𝐢𝐨 𝐂𝐀𝐋𝐈𝐅𝐀𝐍𝐎 – Allenatore della Nazionale Giovanile per la disciplina olimpica del Karate.
In questa occasione, al cerimoniale dei saluti è intervenuto il Sindaco di Agerola, dott. 𝐋𝐮𝐜𝐚 𝐌𝐀𝐒𝐎𝐋𝐀, ha seguito, il neo Presidente del Comitato Regionale Campania 𝐀𝐧𝐭𝐨𝐧𝐢𝐨 𝐁𝐑𝐀𝐂𝐂𝐈𝐀𝐍𝐓𝐄, il Vice Presidente settore Karate 𝐍𝐢𝐜𝐨𝐥𝐚 𝐌𝐈𝐑𝐀𝐁𝐄𝐋𝐋𝐀 e il Delegato CONI Salerno 𝐏𝐚𝐨𝐥𝐚 𝐁𝐄𝐑𝐀𝐑𝐃𝐈𝐍𝐎. Inoltre, alla condivisione del momento, la straordinaria partecipazione del 𝐂𝐚𝐦𝐩𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐌𝐨𝐧𝐝𝐨 𝐀𝐧𝐠𝐞𝐥𝐨 𝐂𝐑𝐄𝐒𝐂𝐄𝐍𝐙𝐎 (atleta in forza al Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito CSOE), che a breve si presterà ad affrontare il sogno Olimpico di “𝐓𝐎𝐊𝐘𝐎 𝟐𝟎𝟐𝟎” in Giappone, la presenza del fuoriclasse ha determinato un ulteriore sentito entusiasmo, espresso da tutti i giovanissimi karateka presenti.

I contenuti tecnici proposti nelle cinque intense giornate di allenamento, hanno mirato e definito alcuni criteri di lavoro con finalità agonistica, riferita alla specialità del Kumite “combattimento a contatto controllato”, determinando le linee guida di lavoro per tutti gli atleti presenti, tra i quali, i folgorini Andrea Bozzi, Emma Frizzi, Federico Picchiotti, Jacopo Citi e Nicholas Simonetti. Gli atleti sono stati seguiti e accompagnati dal “tecnico con le stellette” Antonio Citi.

Riproduzione riservata ©