Cerca nel quotidiano:


Livorno Scacchi sugli scudi al torneo di Empoli

Straordinaria la prestazione di Marco Ceccarini che ha vinto il premio per il miglior risultato in terza scacchiera con 8 vittorie su 9 partite. Discreto il risultato in seconda scacchiera di Riccardo Franceschi e in prima del maestro Andrea Raiano

Lunedì 27 Gennaio 2020 — 12:15

Mediagallery

Si è disputato ad Empoli il primo torneo ufficiale a squadre della stagione 2020 della federazione scacchistica italiana. Pur non assegnando nessun titolo il torneo ha visto una partecipazione record: 67 squadre provenienti da tutto il centro nord Italia, di cui 25 under 18.
Livorno Scacchi era presente con cinque squadre, di cui tre juniores. Ottimo risultato della squadra A che si è piazzata quinta a pari merito, ottava assoluta, dopo aver condotto un torneo sempre nelle prime 6 scacchiere. Straordinaria la prestazione di Marco Ceccarini che ha vinto il premio per il miglior risultato in terza scacchiera con 8 vittorie su 9 partite. Discreto il risultato in seconda scacchiera di Riccardo Franceschi e in prima del maestro Andrea Raiano, capitano della squadra, che tornava alle competizioni dono un anno di riposo e ha dovuto affrontare avversari fortissimi fra cui i maestri internazionali Collutiis e De Filomeno.
Ottimo anche il risultato della squadra A juniores, che vince la categoria under 16 e si piazza terza assoluta nel torneo con la squadra composta da Raul Barbetti, Aurora Trambusti e Elia Rossi e capitanata dall’istruttore Fsi Coni Maurizio Soventi.
Eccezionale il risultato del piccolo Ettore Sassi, 9 anni, che in seconda scacchiera della squadra B vince tutte le partite. Una nota curiosa: il piccolissimo Pietro Masi, 7 anni, seconda scacchiera di Livorno 3 ha data uno scacco matto all’avversario, cosa non frequente nelle gare di scacchi, che di solito si concludono per mossa irregolare o abbandono dell’avversario.
Per tutti gli altri una bella domenica passata al Circolo Arci Avane che anche quest’anno ha ospitato la manifestazione organizzata dal circolo scacchi di Empoli.
Per la cronaca l’Open A è stato vinto da una formazione mista di maestri internazionale e Fide (era consentito dal regolamento), mentre l’Open under 18 è stato vinto da una squadra di Firenze. Si è giocato con la spettacolare formula rapid: 9 partite di 12 minuti a testa più 3 secondi di incremento a mossa. Una vera e propria maratona scacchistica.

Riproduzione riservata ©