Cerca nel quotidiano:


Padovani, il giovane pilota chiude in testa nel round di Jesolo

Alla partenza mantiene la posizione, controlla il suo avversario e al momento giusto sferra l'attacco vincente con una "staccatona" da urlo, inizia a martellare un ritmo impressionante fino alla bandiera a scacchi. Con la somma dei punti Padovani conclude 1° di giornata

Mercoledì 7 Ottobre 2020 — 08:40

Mediagallery

Domenica 4 ottobre si è svolto il 7° e 8° round del campionato Italiano CIV Minimoto nel circuito di Jesolo e ancora una volta in pista è stato protagonista il nostro concittadino, il dodicenne Gabriele Padovani. Un weekend a dir poco fantastico per il portabandiera amaranto. Partiti che il tempo non prometteva niente di buono, con pioggia e vento dal venerdì al sabato sera, quindi costretti a provare la pista sul bagnato. Nessun problema però per il giovane pilota livornese che ha messo su le gomme da bagnato e ha iniziato a girare sempre più forte.
Nel pomeriggio è stato impossibile allenarsi da quanto pioveva, quindi è stato necessario sistemare la moto per la domenica mattina, il grasso alla catena, la pressione del gomme, che nel frattempo sono state cambiate con quelle da asciutto perché era previsto bel tempo, gli ultimi dettagli al motore e all’assetto.
“La domenica mattina mi sveglio molto più tranquillo e rilassato del solito – si confessa Padovani a QuiLivorno.it – senza quella tensione che di solito ho il giorno del gara e arriviamo al circuito, il meteo è perfetto, mi preparo e inizio con le prime prove cronometrate”.
In qualifica 1 Gabriele fa registrare  il miglior tempo, in qualifica 2 migliora ancora il suo tempo, ma un avversario “amico” gli ruba la scia e gli soffia la prima posizione per 0,261 millesimi di secondo.
Alle 12.10 inizia la gara e Padovani si schiera sulla griglia di partenza in seconda posizione, luci accese… si spegne il semaforo e via. Lo start non è dei migliori e si ritrova terzo, ma dopo un paio di giri si piazza secondo insediando  il primo per tutta la gara.  “Purtroppo chiudeva tutte le traiettorie e il rischio di cadere era troppo elevato – si confessa Padovani – Finisco la gara secondo con un distacco veramente esiguo. Sono arrabbiatissimo e mi riprometto che in gara 2 avrei vinto io… e infatti è andata proprio così”.
Alla partenza mantiene la posizione, controlla il suo avversario e al momento giusto sferra l’attacco vincente con una “staccatona” da urlo, inizia a martellare un ritmo impressionante fino alla bandiera a scacchi. Con la somma dei punti Padovani conclude 1° di giornata.
“È stata una bellissima sensazione – commenta il giovane pilota allievo delle scuole medie Bartolena XI Maggio – un vortice di emozioni sia mie ma anche per i miei genitori, per il team e per tutti quelli che in quel momento facevano il tifo per me. Ringrazio gli sponsor, il Motoclub, il team, la CsRacing per il motore, chi mi fa le tute, la mia famiglia gli amici. Domenica ci sarà la finale del campionato ad Adria, sarà dura ma mi impegnerò per portare a casa un bel risultato”.

Riproduzione riservata ©