Cerca nel quotidiano:


Ritorna la scuola di scacchi al Museo di Storia Naturale

Sono previsti tre gruppi di 8 partecipanti ciascuno, con prenotazione obbligatoria. Gli ingressi sono alle 15, alle 16,20 e alle 17,45 con la consueta formula di un momento di gioco libero assistito dall'istruttore federale e un momento di lezione vera e propria

Mercoledì 9 Settembre 2020 — 17:10

Mediagallery

Sabato 19 settembre ritorna la scuola di scacchi giovanile al Museo di Storia Naturale in via Roma, con le novità imposte dalle normative anti-covid.
Sono previsti tre gruppi di 8 partecipanti ciascuno, con prenotazione obbligatoria. Gli ingressi sono alle 15, alle 16,20 e alle 17,45 con la consueta formula di un momento di gioco libero assistito dall’istruttore federale e un momento di lezione vera e propria.
La scuola di scacchi di Livorno, intitolata dal 2019 allo scomparso presidente del circolo Carlo Falciani, ha ottenuto ottimi risultati negli ultimi anni con la conquista di svariati titoli regionali individuali e a squadre e la partecipazione agli assoluti individuali e a squadre con una discreta prestazione.
La scuola è aperta a tutti i bambini e ragazzi compresi fra i 6 e i 18 anni e durerà fino al secondo sabato di giugno.
Le norme anti covid prevedono l’uso obbligatorio della mascherina, la sanificazione delle mani, l’opportuno distanziamento e una temperatura inferiore a 37,5 che sarà presa al momento dell’ingresso al museo. Finché il tempo lo permetterà le lezioni si svolgeranno all’aperto; in seguito nella ludoteca del museo.
Tutti gli interessati possono scrivere una mail a [email protected] o contattare la pagina facebook Scuola di Scacchi Livorno Carlo Falciani che ha oltre 800 like.
L’11 ottobre è prevista la ripresa dell’attività agonistica giovanile con la disputa del campionato regionale a squadre a Prato, dopo una lunga pausa imposta dal covid. Gli scacchi però non si sono mai fermati del tutto grazie alle tante piattaforme on line che hanno tenute occupate le menti dei tanti appassionati di tutte le età.

Riproduzione riservata ©