Cerca nel quotidiano:


Scacchi, Festival Internazionale “Citta di Livorno”: tutti i risultati

Nel torneo A si impone a sorpresa il giovane senese Leonardo Mascia (nella foto principale premiato da Falciani e Raiano) con 4 vittorie e un pareggio sulle 5 partite disputate

Lunedì 29 Marzo 2021 — 20:58

Mediagallery

Ottimo successo della XIV edizione del Festival internazionale di scacchi “Città di Livorno”, intitolato per la prima volta alla memoria di Carlo Falciani, scomparso il 24 marzo del 2019, compianto presidente di Livorno Scacchi per tantissimi anni e ideatore di questa manifestazione.
Nel torneo A si impone a sorpresa il giovane senese Leonardo Mascia (nella foto principale premiato da Falciani e Raiano) con 4 vittorie e un pareggio sulle 5 partite disputate, che precede un terzetto al secondo posto ex aequo: il quindicenne tedesco Kranz Oliver, il fiorentino Andrea Davini e il giovane livornese Giorgio Pirina (ASD Livorno scacchi), autore di un’ottima performance.

FILIPPO BONAUGURIO, PREMIO PER IL PIU’ GIOVANE PARTECIPANTE

Torneo equilibrato con 38 giocatori al via provenienti da tutta Italia, dalla Sicilia alla Lombardia, e con due stranieri: il già citato tedesco Kranz e la brava cubana Calderin anch’essa autrice di un discreto torneo.
Buona la prova di Edoardo Falciani, figlio di Carlo, nono ex aequo con 3 punti. Migliore donna la cecinese Sara Celati con 3 punti e mezzo e sesto posto ex aequo.
Nel torneo B vince il pisano Antonio Cerina con 4 punti su 5 che prevale per spareggio tecnico sui giovanissimi Negrini e Maglioni.

Premio speciale al più giovane partecipante a Filippo Buonagurio di Livorno di soli 8 anni e mezzo che ha realizzato al suo primo torneo un’ottima performance: 3 vittorie e due sconfitte.
61 partecipanti, tanti quanti ne poteva contenere la sede del Lady Monica con le rigide norme anticovid. di cui ben 36 under 18.

ANTONIO CERINA

Il torneo si è svolto in quanto manifestazione d’interesse nazionale validata dal CONI e dalla FSI.
Hanno diretto l’arbitro internazionale Emilio Bellatalla e l’arbitro regionale Andrea Rovai in assoluta tranquillità non essendoci stato alcun episodio di scorrettezza. Un grande ringraziamento alla famiglia Falciani, alla libreria Mondadori di via Magenta, al Museo di storia naturale e al circolo ARCI Carli che hanno reso possibile l’iniziativa, ma un grande grazie anche ai volontari di Livorno scacchi che hanno organizzato questa importantissima manifestazione in un momento drammatico della vita del paese e con tutte le difficoltà delle norme anti pandemia.

Riproduzione riservata ©