Cerca nel quotidiano:


Scherma. A Carrara il podio ruggisce con il Leone del Fides

Podio amaranto anche per le ragazze del Fides. Prime seconde e terze le tre sciabolatrici del Leone Rampante di via Allende

lunedì 16 aprile 2018 16:53

Mediagallery

Monopolio amaranto targato Circolo Scherma Fides sul podio di Carrara. Per la sciabola maschile primo Pietro Torre, secondo Giulio Vecchi  e terzo Giorgio Gradassi. Peccato Lorenzo  Attanasio piazzatosi sesto che perde da Rossi di Pisa di poco allo spareggio per il quinto posto. Cambini si qualifica nono. Peccato Lepri che alla sua prima gara per problemi tecnici non ha potuto partecipare.

Podio amaranto anche per le ragazze del Fides. Prime seconde e terze le tre sciabolatrici del Leone Rampante di via Allende. L’indiana Bhawani sale sul gradino più alto del podio, argento per Matilde Picchi e bronzo per Noemi Monaldi. Si qualifica per la gara nazionale anche Michelucci.  Terreni si posiziona settima e Becucci ottava nei 16 Pitzolu e Iervasi .
Molto bene anche i ragazzi e  le ragazze  del fioretto. La venezuelana Anabella Acurero, fresca di qualificazione alle olimpiadi giovanili strappa la quinta posizione. Settimo posto per Francesca Romanelli. Si qualifica anche Elia Sardelli, giunto 13esimo. Lievemente sottotono Penelope Biagi e Federico Renzoni, che non si esprimono al meglio delle loro possibilità. Presenti alla gara i maestri Roberto Bellucci e Leonardo Tomer.
Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive