Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Scherma, Biasco sfiora il titolo italiano: è argento

Martedì 28 Maggio 2019 — 22:58

Si sono conclusi questo week end a Lecce i campionati italiani giovanili dove a brillare sono stati i “giovanissimi" del gruppo del Circolo Scherma Fides, ben 20 tra fioretto e sciabola

Si sono conclusi questo week end a Lecce i campionati italiani giovanili dove a brillare sono stati i “giovanissimi” del gruppo del Circolo Scherma Fides, ben 20 tra fioretto e sciabola (foto in pagina Andrea Trifiletti/Bizzi Team).
Il risultato più entusiasmante è stato senza dubbio quello della giovanissima (anno 2004) Karen Biasco, che al primo anno nella categoria cadetti sfiora il titolo, mettendosi al collo una preziosissima medaglia d’argento.
Un percorso “quasi” netto nei gironi , un percorso nell’eliminazione diretta fatto di sofferenza ed emozioni, ma che in ogni assalto ha visto venire fuori la grande tecnica ed il grande carattere dell’atleta livornese.

Rimanendo nel fioretto cadetti, il migliore è stato Gregorio Isolani (anche lui 2004) che perde dal più esperto Martini per l’accesso alla finale ad 8. Si fermano nei 32 Giulio Lombardi, Elia Sardelli, Alexander Milano ed Alberto Mascioli. Una prova quella dei maschi non da incorniciare , avrebbero sicuramente potuto fare molto meglio, ma già avere 5 atleti classificati per la fase finale è stato un ottimo punto di partenza da cui ripartire.

Nella gara “Giovani” invece, buona la prova di Giulio Lombardi che perde da Chiappelli per  accedere alla finale ad 8. Sfortunato Pippo Marchi che esce sconfitto nei 32 per 15-14. Sottotono invece Tommaso Lombardi ed Elia Sardelli. Nelle femmine, dopo un buon girone di qualificazione, si ferma nelle 64 Francesca Romanelli, ma per lei è già stato un successo essere presente dopo una stagione  piena di infortuni che ne hanno condizionato la preparazione.

Passiamo alla sciabola. Con il 5° posto nella categoria cadetti Edoardo Cantini si è dimostrato il più in forma degli sciabolatori. Ottimo piazzamento per il più giovane del gruppo (2004) che ha confermato le doti dimostrate in questi anni. Dopo essere stato in vantaggio 9 a 5 contro il frascatano Ottaviani vincitore della gara e di 2 anni più grande, ha perso 15 a 11 per la semifinale. Sotto le aspettative Pietro Torre nei 16 arrivato un po’ stanco a questo appuntamento dopo aver disputato una stagione molto lunga e ottima  soprattutto a livello internazionale. Nei 64 Bertocchini un po’ fuori forma per motivi di studio, mentre è 32 per Monaldi e Pitzolu tra le femmine.

Nella categoria Giovani rimane un po’ di rammarico per Castellani che ha perso 15/13 nei 16 contro il Campione del mondo Roma, dopo essere stato in vantaggio fino al 13 a 12. Peccato perché fino a quel momento Edoardo aveva tirato veramente bene e con un po’ più di lucidità avrebbe potuto vincere il match per accedere ai quarti. Stesso piazzamento per Cantini che si è distinto anche nella categoria U20 battendo nei 32 il più quotato Nigri di Padova, campione italiano uscente, alzando poi bandiera bianca al più esperto Cederle. Nei 32 Cillari che dopo un buon girone ha perso contro il forte salernitano Gallo. Grande dispiacere anche per Monaldi tra le femmine che dopo un girone impeccabile con tutte vittorie non ha saputo approfittare dell’ottimo tabellone di diretta per poter raggiungere un bel piazzamento tra le Giovani. È stato come sempre un week end pieno di emozioni che nel bene e nel male ci faranno crescere rendendoci più forti di prima. Il presidente Carlo Montano e tutto il consiglio direttivo  si congratulano con tutto questo numeroso e meraviglioso gruppo di ragazzi, con i maestri e con i preparatori.

Condividi:

Riproduzione riservata ©

QuiLivorno.it apre il canale Whatsapp. Iscrivetevi.

QuiLivorno.it invita tutti i lettori ad iscriversi al canale whatsapp aperto il 12 dicembre. Per l’iscrizione, gratuita, cliccate il seguente link https://whatsapp.com/channel/0029VaGUEMGK0IBjAhIyK12R e attivare la “campanella” per ricevere le notifiche di invio articoli. Riceverete i link delle notizie più importanti della giornata. Ricordiamo che potete continuare a seguirci sui nostri social Fb, Instagram e X