Cerca nel quotidiano:


Scherma Gpg. Elena Picchi è reginetta d’argento sulle pedane di Riccione

Ancora un successo per le giovani lame livornesi e, soprattutto, per il Circolo Scherma Fides che riesce a portare sul podio al Gpg di Riccione, dopo Giovanni Pierucci, anche la fiorettista Elena Picchi sconfitta solo in finale dall'allieva di Giovanna Trillini

Lunedì 11 Ottobre 2021 — 21:46

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Un oro sfiorato contro un’avversaria formidabile allenata da un mito della scherma che risponde al nome di Giovanna Trillini. Dall’altra parte della pedana la piccola grande Elena Picchi (nelle foto di Augusto Bizzi), per metà discendente del mitico Armando e per l’altra metà parente della famiglia Montano. Buon sangue non mente dunque e anche buon maestro non tradisce. A fondo pedana infatti la bandiera del Circolo Scherma Fides, Beppe Pierucci, ancora ebbro del successo del figlio Giovanni ha accompagnato alla medaglia d’argento la giovane fiorettista che si laurea così vice campionessa italiana nella categoria “Giovanissime”.
Un avvio fulminante per il cavallino di razza della scuderia del Fides che nei gironi vince tutti i sei assalti “incassando” solo due stoccate.
“Elena è partita molto concentrata sin dall’inizio – ha commentato Pierucci contattato al telefono da QuiLivorno.it al termine dell’entusiasmante terza giornata di Gpg di Riccione – Molto concentrata, molto determinata e già molto matura sotto molti aspetti. Purtroppo in finale stava vincendo 5 a 3 quando forse è stata sopraffatta sicuramente dall’emozione e le è mancato il cinismo giusto per portare a termine l’assalto. Ha avuto forse paura di vincere contro una grande avversaria del Club Scherma Jesi, Maria Elisa Fattori, che alla fine la spunta per 10 a 7″.
Da recriminare forse qualche dubbio su alcune decisioni arbitrali che probabilmente hanno minato un po’ il percorso dell’assalto finale “strozzando” la gioia dell’oro. Un podio comunque di prestigio che dimostra l’assoluto valore, se mai ce ne fosse bisogno, della cantera labronica del Circolo Scherma Fides che nel giro di tre giorni ha piazzato ben due atleti su altrettanti podi italiani.
“Elena Picchi ha tirato contro atlete di ottimo spessore, ha fatto assalti complicati e risolto situazioni difficili rimanendo concentrata e portando sempre a casa l’assalto nonostante tutto – spiega Pierucci – In semifinale è riuscita a vincere al tempo per 6 a 5 dove è risultata forse un po’ contratta ma in finalissima, nonostante il risultato finale, ha saputo dimostrare di essere una top di categoria. A lei vanno i miei più sentiti complimenti per come ha affrontato questo Gpg e, chiaramente, per il risultato raggiunto”.

Riproduzione riservata ©