Cerca nel quotidiano:


Sportlandia, si aggiungono le bocce al progetto “ScopriAmo…Insieme, Sportiva…Mente”

Dopo il canottaggio, il bowling, il nuoto, l’atletica leggera, il judo, il sup si sono aggiunte le bocce, uno sport antichissimo e di grande tradizione che per la sua natura ben si adatta a progetti di integrazione sociale

Venerdì 25 Giugno 2021 — 14:28

Mediagallery

Il progetto di integrazione attraverso lo sport per disabili intellettivi promosso dal Centro San Simone e da Sportlandia di Livorno sta veramente decollando con l’aggiunta di nuovi sport e nuove occasioni di integrazione e con il coinvolgimento di un numero sempre maggiore di associazioni ed istituzioni del territorio. Sono ormai circa 60 gli atleti speciali coinvolti in 7 sport.

Dopo il canottaggio, il bowling, il nuoto, l’atletica leggera, il judo, il sup si sono aggiunte le bocce, uno sport antichissimo e di grande tradizione che per la sua natura ben si adatta a progetti di integrazione sociale.

Così giovedì 24 giugno nel pomeriggio c’è stata una grande festa al Bocciodromo di Guasticce dove gli atleti speciali si sono cimentati nelle prime partite con l’impegno e la determinazione che sempre li contraddistingue. Ad onor del vero, si sono già viste delle bocciate e degli avvicinamenti al pallino di un certo livello.

Grande soddisfazione per il responsabile del bocciodromo Giorgio Bacci e per tutti gli appassionati che insieme a lui curano splendidamente l’impianto professionale e gli spazi affidati dall’Amministrazione Comunale di Collesalvetti, presente con l’assessora Mascia Vannozzi che si è attivata con grande impegno per favorire l’iniziativa. Numerosi anche i volontari presenti che con impegno ed in modo completamente gratuito contribuiscono a gestire l’ambizioso progetto. Da segnalare anche la presenza di Daniele Bartolozzi Presidente UISP associazione nella quale i ragazzi sono tesserati. Si concretizza così una ulteriore occasione estiva per ritrovarsi in un ambiente sano e formativo. Gli atleti speciali saranno coordinati da Manlio Oliviero che insieme ai tecnici del bocciodromo approfondirà tecniche e strategie di questo splendido sport con l’obiettivo di partecipare alle manifestazioni Special Olympics Nazionali dove i ragazzi incontreranno importanti sodalizi del nord Italia.

Riproduzione riservata ©