Cerca nel quotidiano:


Tecnici “leggenda” a confronto: le ricette vincenti di De Raffaele e Jaconi

Mister a confronto, questo il titolo della nostra diretta, sarà l'occasione di capire i segreti di chi ha saputo vincere mettendo prima la forza del gruppo rispetto alle giocate del singolo individuo

Venerdì 24 Aprile 2020 — 11:39

di Filippo Ciapini

Mediagallery

Da una parte il Re Mida della pallacanestro italiana, il coach delle meraviglie che ha riportato lo scudetto in laguna dopo 70 anni, dall'altra il mister dei sogni amaranto che ha riportato il Livorno nel calcio che conta dopo 30 anni

Sarà una serata di altissimo livello quella di venerdì 24 aprile. Alle 19 infatti (clicca qui per il link alla diretta) si collegheranno dalle loro abitazioni il coach della Reyer Venezia Walter De Raffaele, con la quale ha vinto due scudetti di serie A (2017-18 e 2018-19) e l’ultima coppa Italia 2020 consacrandosi nell’Olimpo del basket Nazionale. Insieme all’allenatore livornese ci sarà l’attesissimo ritorno a distanza di vent’anni del “Vodz” Osvaldo Jaconi, artefice della storica promozione in serie B nella stagione 2001-2002 permettendo così il rilancio del Livorno Calcio nel calcio che conta. Mister a confronto, questo il titolo della nostra diretta, sarà l’occasione di capire i segreti di chi ha saputo vincere mettendo prima la forza del gruppo rispetto alle giocate del singolo individuo. Dopo Alessandro Diamanti e Leonardo Pavoletti, ecco altri due campionissimi a tinte amaranto pronti per raccontarsi.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.