Cerca nel quotidiano:


Successo e commozione per il Memorial Bassano

Martedì 3 Ottobre 2017 — 18:04

Mediagallery

Settembre si è chiuso con un evento che evidenzia i valori propri del rugby. Un evento che va ben al di là del fattore tecnico-agonistico. Sul campo della via della Chiesa di Salviano – l’impianto quartier generale dei Lions Amaranto Livorno, messo a durissima prova dalla tragica alluvione dello scorso 10 settembre – la stagione sportiva è stata nuovamente aperta con la disputa del ‘Memoral Samuele Bassano‘. L’intenso sabato pomeriggio si è aperto con la consegna di una targa da parte del dirigente tutto-fare dei Lions Emanuele Bertolini a David, Ruben e Rebecca Bassano, rispettivamente padre, fratello e sorella dell’indimenticato Samuele, il giocatore livornese che ad appena 21 anni, nel 2008, ha perse la vita, o, come, si dice nel mondo del rugby, ha passato il pallone. Una cerimonia toccante, che ha coinvolto tutti i giocatori delle tre squadre under 14 presenti. Gli atleti (classe 2004 e 2005) di Lions Amaranto, Livorno Rugby ‘1’ e Ur Piombino, stretti in un abbraccio collettivo, hanno simbolicamente lasciato andare in cielo palloncini colorati di bianco, amaranto e rosso. A sua volta la famiglia Bassano ha consegnato a Bertolini una targa ricordo. E’ stata donata da Bertolini a Claudia Tampucci – madre di un giocatore dell’under 14 Lions – una targa: un gesto con il quale si è manifestata la vicinanza dei Lions ad una persona che nell’alluvione del 10 ha perso un parente ed ha visto la propria abitazione pesantemente danneggiata.

Al termine delle tre partite tra le tre squadre under 14 presenti (partite valide per la seconda giornata della fase preliminare del campionato toscana di categoria), Ruben Bassano ha consegnato una targa a Giorgio Ferra, considerato dallo stesso Ruben (a sua volta ex giocatore ed ex allenatore) il miglior atleta dell’evento. Sucessivamente spazio alla partita, valida per la prima giornata del campionato toscano di categoria, tra Old dei Rino..Cerotti Lions Livorno e Scandicci. I padroni di casa si sono imposti 3 mete a 0 ed hanno ricevuto dalla famiglia Bassano la coppa per il Memorial 2017. Un passo indietro: sul piano agonistico, i Lions under 14 si sono espressi su buoni livelli. Al di là del secondo posto nel triangolare e al di là dell’ingente bottino di mete messe a segno nell’arco dell’ora di gioco (ogni gara è durata 30′), i ragazzi guidati da Emanuele Bertolini e Davide Mantovani sono parsi in forma. Gli amaranto hanno dapprima perso 7-21 contro il Livorno Rugby ‘1’, per poi superare 57-7 l’Ur Piombino. Contro i ‘cugini’ del Livorno Rugby ‘1’ meta di Mazzi, trasformata da Chelli. Contro il Piombino (che nell’altro incontro del triangolare ha perso 34-0 con il Livorno Rugby ‘1’) tre mete di Ferra, due di Tedeschi e di Michelazzi ed una ciascuno di Pannocchia e Mazzi. Sei le trasformazioni di Chelli. Sabato prossimo, a Cecina, ultimo appuntamento della fase preliminare: i ‘leoni’ affronteranno i locali e l’Elba. Questi, in rigoroso alfabetico, i 19 atleti amaranto ruotati nel corso del ‘Memorial Bassano’: Diego Biagi, Giovanni Cerrai, Thomas Chelli, Gabriele Del Pero, Niko Fantozzi, Lorenzo Fappiano, Giorgio Ferra, Jonathan Frassinelli, Lorenzo Giorgi, Cristiano Lunardi, Matteo Mazzi, Paolo Michelazzi, Omar Ouhdif, Lorenzo Pannocchia, Nico Quercioli, Cristiano Sagliano, Giulio Tedeschi, Febo Vodicer, Luca Zampini. Assenti (giustificatissimi) Nico Bernini, Diego Polese e Lorenzo Porciello.

Riproduzione riservata ©