Cerca nel quotidiano:


Teatro della Brigata, tutti gli eventi in programma

Martedì 13 Settembre 2016 — 11:08

Mediagallery

Ad un anno dalla sua inaugurazione, il Teatro della Brigata , nato nel rione Fabbricotti all’interno dei locali che ospitavano una rivendita di acque minerali, presenta la sua offerta formativa e apre le iscrizioni ai corsi 2016/2017. I fondatori e direttori dello spazio Ilaria Di Luca e Andrea Gambuzza , propongono, per questo primo genetliaco della loro creatura, una serie di novità rivolte a tutti coloro che si affacciano e si interessano al mondo del teatro e della recitazione. Il 2-3-4 dicembre 2016, inaugurerà la rassegna Edoardo Ribatto, già protagonista di premiate produzioni del Teatro dell’Elfo di Milano proponendo un percorso di studio su “Closer” di Patrick Marber, che andrà a esplorare le torbide relazioni di un quartetto di personaggi incastrati in un complicato meccanismo sentimentale.  Il 6-7-8 gennaio 2017, sarà invece il turno di Elena Arvigo, attrice di grande talento impegnata tra il teatro, il cinema e la tv, che condurrà un seminario dal titolo “Il Monologo: confessione di pensiero” e chiuderà la tre giorni di lavoro proponendo sul palco della Brigata lo spettacolo da lei diretto e interpretato “Donna non rieducabile Memorandum teatrale di Anna Politkovskaja” scritto da Stefano Massini.
Il 10-11-12 febbraio 2017, Alessio Targioni , artista e pedagogo di formazione internazionale guiderà il percorso “Il Clown e il Deliro del Corpo Comico”, avvicinamento al mondo del clown teatrale che si concluderà con una condivisione pubblica dei materiali elaborati dagli allievi. Il 31 marzo e 12 aprile 2017 sarà la volta di Federica Bern, attrice specializzata alla LAMDA di Londra che affronterà un lavoro su “La Dodicesima Notte” di William Shakespeare nel seminario dal titolo: “I am not that I play”. Il 12-13 e 14 maggio 2017, Francesco Villano proporrà “TU/IO La recitazione dal corpo alla parola”, lavoro di esplorazione sulla relazione, la disponibilità e la creatività dell’attore. A conclusione della rassegna, nel mese di Maggio, il Teatro della Brigata offrirà alla cittadinanza un incontro con l’esordiente autore del pluripremiato cortometraggio “37°4 S” ( David di Donatello e Menzione Speciale al Festival di Cannes), il regista cinematografico Adriano Valerio che interverrà sulle questioni legate all’ideazione e alla produzione di pellicole indipendenti e al rapporto tra regista e attore.
Con i suoi 50 posti e il completato allestimento tecnico che ne fa un luogo di spettacolo accogliente e di tutto rispetto, l’anno di attività della sala inizierà il 16/17 e 18 settembre (venerdì e sabato alle 21.15 e domenica alle 18) con il ritorno in scena dello spettacolo Testa di Rame , scritto da Gabriele Benucci e Andrea Gambuzza che sarà sul palco con Ilaria Di Luca. Ambientata nella Livorno del dopo guerra, la commedia, racconta le vicissitudini rocambolesche e struggenti di Scintilla, simbolo di  tutti quei palombari che contribuirono alla ricostruzione del porto di Livorno deturpato dalla Grande Guerra. L’ 1 e il 2 ottobre sono gli allievi della scuola a tornare sulle scene della Brigata con una versione in mezze maschere di cartapesta (realizzate dagli stessi allievi) del Woyzeck di Georg Buchner; il 15 ottobre sarà invece la volta dei giovani interpreti, allievi del corso Teatro Gioco (10-13 anni), che andranno in scena con I Sonnambuli una commedia scritta dal giovane drammaturgo livornese Michele Degan che tratta il tema della crescita, proiettando i suoi protagonisti all’interno di un onirico crocevia di incontri e avvenimenti in uno sgangherato e un po’ magico magazzino di rigattiere.

Riproduzione riservata ©