Cerca nel quotidiano:


Aperitivo con Don Pedro apre il Mascagni Off

Appuntamento martedì 18 agosto, alle 20, nella Quadratura dei Pisani nella storica Fortezza Vecchia con la prima iniziativa collaterale del Mascagni Festival 2020. Conferenza-spettacolo ad ingresso libero

Venerdì 14 Agosto 2020 — 10:59

Mediagallery

Pianoforte e aneddoti per un’affascinante storia che lega Livorno a Buenos Aires, Pietro Mascagni ad Angél Villoldo, la musica classica italiana al tango argentino

Pianoforte e aneddoti per un’affascinante storia che lega Livorno a Buenos Aires, Pietro Mascagni ad Angél Villoldo, la musica classica italiana al tango argentino: è “Aperitivo con Don Pedro”, l’originale iniziativa che martedì 18 agosto, alle ore 20, animerà la Quadratura dei Pisani nella storica Fortezza Vecchia a Livorno, primo dei numerosi appuntamenti previsti per “Mascagni Off”, le iniziative collaterali al Mascagni Festival 2020. A proporlo l’Associazione Culturale Itinerante Ixnous con FAItango (Federazione Associazioni Italiane Tango Argentino), in collaborazione con Menicagli Pianoforti; si tratta di una breve conferenza-spettacolo ad ingresso libero, con Lucrezia Liberati al pianoforte e l’esibizione di una coppia di ballerini. Per l’occasione sarà presentato il progetto “Don Pedro. Viaggio nel tango con Mascagni”,  già avviato nel 2015 nell’ambito della XI Milonga Solidaria che nacque dalla conoscenza di un curioso episodio che lega Pietro Mascagni al tango argentino: si sa, infatti, che nel 1911 il compositore livornese  andò a Buenos Aires in tournée con la sua opera Isabeau. Lì conobbe il compositore di tango Angél Villoldo che, apprezzando il grande Maestro, volle rendergli omaggio componendo un tango a lui dedicato dal titolo “Don Pedro”. Di questo brano si conosce soltanto uno spartito per pianoforte e copertina illustrata dedicata a Pietro Mascagni. L’incontro di questi due grandi musicisti nella Buenos Aires dei primi del Novecento mette così in luce lo straordinario legame culturale, musicale e sociale che esisteva, e che tutt’oggi continua ad esserci, tra questi due paesi così lontani fisicamente, ma molto vicini per temperamento e personalità. Con l’intenzione di approfondire il legame musicale del Maestro livornese con l’Argentina, è stata avviata una ricerca attorno all’evento citato che ha portato alla scoperta di interessanti documenti sulla presenza del nostro compositore a Buenos Aires. L’ obiettivo finale di questo percorso è la pubblicazione di questa ricerca, condotta dal sociologo argentino Luis Fara e arricchita dai contributi di musicologi e letterati, con la registrazione del brano “Don Pedro” opportunamente arrangiato ed eseguito da un gruppo musicale. Nel corso dell’iniziativa verranno presentate alcune anticipazioni del libro e l’esecuzione al pianoforte di alcuni brani. Per contatti : [email protected]  –  milongasolidaria.weebly.com

Riproduzione riservata ©