Cerca nel quotidiano:


Bella Livorno, solidarietà in musica al Goldoni. Raccolti 25mila euro

mercoledì 27 settembre 2017 11:12

Mediagallery

di Jessica Bueno

L’arte non è mai fine a se stessa. Nell’era moderna e tecnologica la si potrebbe definire ‘multitasking’: con l’arte si emoziona, si trasmettono messaggi importanti, si riuniscono le persone. Con l’arte è possibile persino ricostruire una città. “Bella Livorno”, andato in scena martedì 26 settembre al Teatro Goldoni, ne è la dimostrazione. Uno spettacolo che ha registrato il tutto esaurito in meno di 12 ore, raccogliendo la grande volontà di solidarietà che ha caratterizzato Livorno sin dai primi, drammatici momenti dell’alluvione. 1015 paganti registrati, per un totale di 25.700 euro raccolti. Sono molti gli artisti che sono saliti sul palco per donare il loro talento alla città e dimostrare la loro vicinanza alle persone colpite: Bandabardò, Bobo Rondelli, Brunori Sas, Motta, Nada, The Zen Circus, Tommaso Novi, Virginiana Miller, Carlo Virzì, Leonardo Fiaschi, Dario Ballantini (nei panni dello stilista Valentino) e Michele Crestacci. Diversi nomi, diversi modi di approcciarsi all’arte, diversi stili ma un identico scopo: esaltare Livorno, la bella Livorno che il fango non è riuscito a trascinare via con sé. Quella in cui la complicità la fa da padrone, così come la voglia di rialzarsi e di far rialzare gli altri. La Livorno che gli scatti di Laura Lezza, proiettati durante alcuni interventi musicali, hanno reso eterna, catturando la solidarietà intrinseca nei gesti di tutti coloro che si sono sporcati le mani e spaccati la schiena per cercare di tornare alla normalità e dare speranza. Quella speranza che risiedeva in ogni brano eseguito, in ogni canzone dedicata alla città ed ai suoi cittadini e nel discorso della vicesindaco Stella Sorgente, che ad inizio serata, insieme al direttore del teatro Goldoni Marco Leone e all’assessore Francesco Belais ha preso parola: “La situazione non è ancora risolta, c’è sicuramente molto lavoro da fare ancora. Ma l’entusiasmo con cui questa iniziativa è stata accolta e la grande unione dimostrata dai livornesi rende tutto più semplice. Livorno è forte e tornerà ad essere più bella di prima”. “Bella Livorno” non è un punto di arrivo, ma di partenza. Lo spettacolo, infatti, continuerà a viaggiare, portando il suo messaggio anche al di fuori dei confini cittadini. Sono già pronte 4 iniziative sorelle: lo spettacolo arriverà al Teatro Ordigno di Vada il 30 settembre, al Borderline di Pisa il primo ottobre, alla Festa delle Sorgenti di Livorno l’8 ottobre ed al Teatro Lux di Pisa il 19 ottobre. Sarà sempre possibile continuare a fare donazioni per gli alluvionati al Comune di Livorno, con la causale “Bella Livorno”: il conto corrente è “Comune Livorno – Fondo solidarietà alluvione Livorno”, IBAN – IT 02 X 01030 13900 000006800927.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive