Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Goldoni, 650mila euro per l’efficientamento energetico

Lunedì 27 Giugno 2022 — 08:11

La cifra ottenuta è la più alta finanziata al pari della Scala di Milano, della Fenice di Venezia, del Sistina di Roma e di pochi altri

In arrivo 650mila euro a fondo perduto per il Teatro Goldoni, per un progetto di efficientamento energetico dai fondi del Piano Nazionale di Ripresa, Decreto 452 teso a “migliorare l’efficienza energetica di cinema, teatri e musei”.
La cifra ottenuta è la più alta finanziata al pari della Scala di Milano, della Fenice di Venezia, del Sistina di Roma e di pochi altri.

Questo il commento del sindaco Luca Salvetti, presidente della Fondazione “Goldoni”.
“Il Pnrr dava l’opportunità di accedere a fondi per interventi sui luoghi della cultura come teatri, cinema e musei. Noi abbiamo puntato sull’efficientamento del teatro cittadino e il progetto, collocandosi in ottima posizione nella graduatoria nazionale, ha ottenuto dallo stato 650mila euro a cui si aggiungerà il cofinanziamento comunale. Un risultato eccellente perché consentirà il primo intervento strutturato dai tempi della riapertura nel 2004. Procederemo con un complessivo efficientamento energetico che renderà il Teatro più sostenibile e funzionale con benefici per i fruitori e per il bilancio della Fondazione che riuscirà finalmente ad abbattere i costi e dedicare ancora più risorse alla produzione e al lavoro. La notizia arriva a confermare il grande lavoro che si sta facendo per intercettare i fondi del Pnrr, siamo partiti con anticipo rispetto a tutti già a settembre 2020 e con una task force dedicata stiamo proponendo progetti in tutte le linee di finanziamento. I riscontri sono concreti e le risorse ci vengono assegnate: dopo i progetti dell’abitare (28 milioni di euro) e delle riqualificazioni Erp (10 milioni), quelli sulla mobilità (14 milioni), quelli sulle scuole (10 milioni) e sul comparto raccolta differenziata (1,6 milioni), quelli sul parco Baden Powel (2 milioni di euro) e sul recupero dell’Ex Atl (8 milioni di euro) ecco il Teatro Goldoni, in attesa della definizione delle ulteriori graduatorie dei bandi a cui abbiamo partecipato”.
Per il raggiungimento di questo risultato uno special thanks va sicuramente anche ai due studi professionali livornesi, quello dell’Ing. Alessandro Baldi e della Ing. Evelina Canini, estensori del progetto tecnologico e della diagnosi energetica, che hanno lavorato in perfetta sinergia con gli uffici tecnici del Comune di Livorno.

Condividi:

Riproduzione riservata ©