Cerca nel quotidiano:


Goldoni, presentata la nuova stagione. Oltre 50 serate

Presentato il cartellone "La Bella Stagione": oltre 50 serate fra lirica, prosa, classica e danza. Inaugurazione nel segno di Pietro Mascagni con un nuovo allestimento di Cavalleria rusticana. I numeri di un teatro in continua crescita

martedì 16 Luglio 2019 07:44

di Jessica Bueno

Si alza il sipario sulla stagione 2019-2020 del Goldoni (in fondo all’articolo il pdf con il cartellone completo, foto Bizzi). Un teatro, in continua crescita, con 160 sipari e 56.000 presenze l’anno e che con un cartellone ricco ed eterogeneo vuole coinvolgere ed attirare sempre più giovani. Lo conferma il direttore Marco Leone aprendo la conferenza stampa del 15 luglio nella quale ha tenuto a ringraziare tutti gli operatori del settore e gli sponsor che sostengono la fervente attività teatrale del Goldoni.
Il nuovo cartellone, chiamato “La Bella Stagione”, è ricco di oltre 50 serate: l’inaugurazione il 19 ottobre 2019 nel segno di Pietro Mascagni e della sua Cavalleria Rusticana, in un originale dittico con la Suor Angelica di Giacomo Puccini. Per la lirica saranno quattro le opere. Tra queste si segnala il ritorno a Livorno, dopo una lunga pausa (un’unica rappresentazione nel 1823!), del capolavoro di Mozart Le nozze di Figaro. Nove gli spettacoli di prosa con alcune proposte di drammaturgia anglosassone ed una particolare attenzione ai temi ed alle novità che animano il mondo del palcoscenico. Tredici gli appuntamenti per la classica tra musica orchestrale e da camera con solisti ed affermati direttori internazionali. Tre la danza tre le serate con grandi compagnie e grandi titoli. Immancabili i mitici Grease e Aggiungi un posto a tavola.  “Questo teatro è un luogo meraviglioso – dice l’assessore alla cultura Simone Lenzi – Non sono tante le città che possono godere di una struttura come questa. L’amministrazione è vicina al suo processo di riqualificazione e lo sostiene fortemente. Abbiamo intenzione di puntare sempre più in alto e di ingrandire la sua portata”. “Questo palco è emozionante – ha aggiunto Marcello Murziani, presidente della Fondazione Livorno – Realizzare un programma teatrale che riesca a soddisfare tutti i gusti non è semplice. Tuttavia, riteniamo che anche quest’anno la proposta sia interessante per tutti i gusti”. “Grazie a tutti coloro che tengono in piedi questa macchina – conclude il sindaco Luca Salvetti – Gli operatori, gli sponsor e gli artisti consentono al teatro di presentarsi nella sua veste migliore al pubblico. Il mio grazie più grande va a tutti loro. Il “motore” della cultura livornese ritengo sia tra i migliori a livello nazionale. Ad ogni modo, abbiamo anche la consapevolezza di poter aumentare ancor di più la “portata” del Goldoni, un centro di gravità che guarda alla cultura come a qualcosa con cui si può anche mangiare”.

Alcuni numeri – Si conferma il trend positivo di questi ultimi 4 anni: più sipari e più pubblico: 160 sipari e circa 56.000 presenze nell’anno. Il pubblico è aumentato di un 11%  rispetto all’anno scorso, e di un più 16,8% in due anni. Anche il pubblico della lirica, dovunque in Italia in calo, registra al Goldoni un più 24% rispetto allo scorso anno e più 28% rispetto a soli due anni fa. Il teatro produce: 12.800 giornate lavorative contrattualizzate, 300 aziende coinvolte tra fornitori, service, hotel. Lirica, prosa, danza, sinfonica, teatro ragazzi.

Info utili – dal 18 luglio al 2 agosto la prevendita dei biglietti (disponibile anche nei punti vendita Ticketone e online su www.goldoniteatro.itwww.ticketone.it www.boxofficetoscana.it). Giovedì 18 e 25 luglio ed il 1° agosto dalle 16.30 alle 19.30 e venerdì 19 e 26 luglio ed il 2 agosto dalle 10 alle 13 sarà possibile prenotare nuovi abbonamenti e comprare biglietti. Acquisto possibile anche al Gazebo del teatro Goldoni ad Effetto Venezia in piazza del Luogo Pio dal 31 luglio al 4 agosto.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.