Cerca nel quotidiano:


Il “lago dei cigni” con il Balletto di Mosca al Goldoni

Un grande appuntamento per la stagione di danza martedì 14 alle 21 al Goldoni con l’opera più celebre e amata nella storia della danza, icona stessa dei balletti classici

Venerdì 10 Gennaio 2020 — 12:20

Mediagallery

La compagnia Russian Classical Ballet è apprezzata a livello internazionale per l’eccezionale tecnica e abilità dei suoi artisti e l’estrema cura per ogni dettaglio della rappresentazione

E’ l’opera più celebre ed amata nella storia della danza, icona stessa dei balletti classici, capace di rinnovare ad ogni rappresentazione tutta la poesia ed il fascino che la pervade: stiamo parlando de “Il lago dei cigni” con le splendide musiche di Čajkovskij, atteso al Teatro Goldoni martedì 14 gennaio, alle 21, nella smagliante produzione dell’affermato Balletto di Mosca – Russian Classical Ballet, la compagnia apprezzata a livello internazionale per l’eccezionale tecnica e abilità dei suoi artisti e l’estrema cura per ogni dettaglio della rappresentazione. Questa fiaba struggente, che narra la storia del tragico amore fra la principessa Odette e il principe Siegfrid, complice il crudele sortilegio del mago von Rothbart, sarà proposta nella mitica e definitiva versione coreografica del 1895 di Marius Petipa (I e III atto) e del suo allievo Lev Ivanov (II e IV atto, detti ‘atti bianchi’), piena di romanticismo e bellezza. La rappresentazione dei personaggi, in particolare nel confronto tra la purezza del Cigno Bianco e l’oscurità del Cigno Nero, richiede virtuosismo e un forte talento drammatico da parte dei ballerini solisti, culminante nei due “Grand Pas de Deux” nella seconda e nella terza scena. Un altro momento di forte impatto è l’incantevole “Danza dei piccoli cigni”, che al pari degli altri celebri quadri che compongono l’opera, farà apprezzare ancora una volta la grande inventiva ed espressività delle coreografie capaci di tradurre mirabilmente la relazione tra il corpo umano e le movenze dei cigni su melodie intense e fortemente emotive. La messa in scena del Russian Classical Ballet esalta tutto questo, con una produzione che presenta  sontuose scenografie, raffinati costumi curati dalla direttrice artistica Evgeniya Bespalova ed un cast guidato da stelle dello scenario internazionale del balletto.

La compagine, già dalla sua fondazione avvenuta nel 2005 nella città di Mosca, si propone di conservare integralmente la tradizione del balletto classico russo. Composta da un cast di ballerini diplomati nelle più prestigiose scuole coreografiche (Mosca, San Pietroburgo, Novosibirsk, Perm, ecc.), presenta un corpo di ballo e solisti di rara eleganza tecnica ed interpretativa, nel quale preparazione accademica ed esperienze internazionali si sposano con la forza dei talenti emergenti nel panorama della danza classica moscovita.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.