Cerca nel quotidiano:


Incontro in teatro con i docenti per il “Progetto Goldoni Scuola”

Una delle priorità della Fondazione Teatro Goldoni è l’elaborazione di un progetto formativo indirizzato al mondo scolastico

mercoledì 04 Settembre 2019 14:57

Mediagallery

Venerdì 6 settembre alle 15.30, in Goldonetta, verrà presentato nel corso di un incontro, a tutti i docenti interessati, il Progetto Goldoni Scuola.
Il teatro offre una forte valenza formativa, ricca di suggestioni e stimoli che ha una grande specificità: accompagnare i giovani verso un percorso consapevole volto alla crescita personale, fatto di intrecci tra emozioni vissute e approcci critici tutti indirizzati alla formazione dell’individuo.
Con questa premessa una delle priorità della Fondazione Teatro Goldoni è l’elaborazione di un progetto formativo indirizzato al mondo scolastico. Proprio per questo si è ritenuto necessario rafforzare il Progetto Teatro Scuola attivando azioni e metodologie che si perfezionano e si rinnovano, legandosi a doppio filo con l’accurato lavoro di programmazione e di produzione delle attività teatrali, liriche e musicali.
E’ prevista una convenzione quadro triennale con tutte le scuole, un accordo tra il Teatro Goldoni e gli istituti Scolastici in cui sono stati definiti tutti i possibili ambiti di collaborazione: il Progetto Accoglienza, attivo nei primi giorni di scuola per agevolare l’inserimento degli studenti nelle classi prime; i corsi per studenti, il teatro e l’espressività corporea e verbale per rafforzare la propria identità e migliorare la capacità di comunicazione e di relazione con gli altri; il corso Maia, finalizzato alla formazione dei docenti, utilizzando il metodo teatrale come sistema per migliorare la trasmissione di contenuti e competenze agli studenti; la Commissione Scuole: incontri periodici per sensibilizzare e aggiornare gli insegnanti su progetti e iniziative tese a favorire una partecipe presenza scolastica in teatro e recepire dalla scuola richieste e suggerimenti indispensabili per affinare l’interazione; i percorsi didattici propedeutici alle visioni degli spettacoli, volti alla partecipazione attiva dei giovani agli spettacoli affinché diventino un pubblico consapevole e qualificato. Tutte queste proposte vanno incontro alle indicazioni strategiche emanate dal Miur, per cui “l’attività teatrale deve essere inserita nei programmi scolastici come parte integrante dell’offerta formativa, in quanto riconosciuta come scelta didattica volta a raggiungere in maniera più efficace il perseguimento sia dei fini istituzionali sia degli obiettivi curriculari”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.