Cerca nel quotidiano:


Movimento Attivo Insegnanti attori: incontro al Goldoni

Lunedì 7 ottobre alle 17.30 in Goldonetta verrà presentato il percorso della Fondazione Teatro Goldoni denominato Maia: Movimento Attivo Insegnanti Attori

venerdì 04 Ottobre 2019 15:40

Mediagallery

Lunedì 7 ottobre alle 17.30 in Goldonetta verrà presentato il percorso della Fondazione Teatro Goldoni denominato Maia: Movimento Attivo Insegnanti Attori, giunto al terzo anno, intende trasferire competenze teatrali e attoriali agli insegnanti al fine di formare educatori maggiormente consapevoli dell’importanza della propria espressività.

La proposta MAIA prevede 3 moduli per complessive 50 ore che potranno essere fruiti in modo autonomo l’uno dall’altro, a questi si aggiungeranno stage intensivi, sia con gli stessi docenti dei moduli sia con docenti esterni.

I tre moduli: 1° Modulo: Respiro/Emozionalità – 16 ore (Paola Martelli)Il percorso si avvale di esercizi di biodinamica per preparare e riscaldare la voce ed il corpo, di giochi teatrali, danze e movimenti adatti ad abbattere o ridurre quelle barriere emotive che, inconsapevolmente, ognuno, grazie al proprio vissuto, porta con sé e di esercizi di rilassamento ed esplorazione del corpo per entrare sempre più in contatto con la nostra essenza.Un percorso che grazie anche alla pratica della Mindfulness ci aprirà alla consapevolezza e alla scoperta di chi siamo veramente. La Mindfulness, infatti, è una modalità di prestare attenzione momento per momento al qui e ora in modo intenzionale e non giudicante, al fine di raggiungere una accettazione di sé attraverso una maggiore consapevolezza della propria esperienza che comprende: sensazioni, percezioni, impulsi, emozioni, pensieri, azioni e relazioni.
Periodo: 14 ottobre – 2 dicembre.
2° Modulo
: Voce/Canto – 16 ore (Niki Mazziotta)Esplorazione dell’azione vocale in relazione allo spazio scenico e alla sua gestualità come fenomeno antropologico e performativo. Osservazione dell’interferenza della reazione nello spazio fisico, relazionale e immaginativo nella dinamica fonatoria e nella superfice di risonanza del corpo. Studio dello spazio vocale, inteso come campo di azione del movimento e del gesto vocale nella voce cantata e parlata, nella performance individuale e collettiva. Periodo: 9 dicembre-17 febbraio.
3° Modulo: Recitazione/Narrazione/Team building – 16 ore (Annalisa Cima) Cosa rende un racconto interessante? Quali strategie possiamo mettere in gioco per risvegliare la curiosità di chi ci ascolta? Come immaginare la regia di un’ora di lezione? Quali sono gli strumenti, le circostanze e le competenze che favoriscono il brain-friendly learning? Come creare uno spazio protetto in cui ogni individuo si senta libero di parlare, di imparare e di sbagliare? Cosa significa essere leader? Come possiamo favorire la collaborazione e l’ascolto all’interno di un gruppo? Queste sono alcune delle domande che ci serviranno come motori della nostra ricerca. Attraverso giochi, esperienze di learning by doing e momenti di confronto e dialogo cercheremo di indagare i meccanismi comunicativi e la relazione d’aula; di riconoscere e acquisire le competenze necessarie per favorire la costruzione del gruppo classe come una buona squadra di apprendimento (team building); di allenare la nostra innata capacità di continuare ad imparare ad imparare.Periodo: 24 febbraio – 20 aprile.

INFO: Silvia Doretti 0586204206 – 3463728303 – [email protected]

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.