Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Opera Oggi in Goldonetta, sul palco “Sgombero” e “La Patente”

Venerdì 11 Novembre 2022 — 12:30

Domenica 13 novembre, alle 17 alla Goldonetta, saranno proposti per la prima volta a Livorno due atti unici di Luigi Piarandello, “Sgombero” e “La patente”,  con la musica di Marco Bargagna e la regia di Marco Voleri

Dopo il lusinghiero successo ottenuto la scorsa domenica da un’opera da camera in prima assoluta (“Matrioska” di Marco Simoni), la rassegna “Opera Oggi” della Fondazione Teatro Goldoni prosegue con due nuovi titoli che al loro apparire al Teatro di Pisa nel 2010 avevano ricevuto analoghi positivi consensi e che domenica 13 novembre, alle ore 17 alla Goldonetta saranno proposti per la prima volta a Livorno: si tratta di due atti unici di Luigi Piarandello, “Sgombero” e “La patente”,  con la musica di Marco Bargagna e la regia di Marco Voleri. “Il desiderio di esplorare con la musica il mondo letterario di Pirandello è nato per puro caso tanti anni fa – spiega l’autore – Tuttavia ho lasciato per lungo tempo che la cosa sedimentasse dentro di me. Poi, all’improvviso, sono venuti fuori tre atti unici, due dei quali vengono adesso posti all’attenzione del pubblico livornese. La patente e Lo sgombero sono tra le novelle più conosciute di Pirandello, che ne fece anche una versione teatrale, quindi per la scelta del testo da musicare, mi sono servito appunto sia delle novelle che delle relative commedie”.

Le due opere saranno presentate in forma scenica con l’organico strumentale originale che prevede l’accompagnamento del solo pianoforte, che avrà come esecutore alla Goldonetta Massimo Salotti.

Per quanto riguarda il linguaggio musicale di questi lavori, “non sta a me dire quali siano le influenze riscontrabili o se questo abbia o meno una sua originalità – prosegue Bargagna –  Ad altri questo compito. Nel caso di Pirandello ho cercato di rendere giustizia alla parola, sottolineando in qualche modo gli stati d’animo dei personaggi e le diverse atmosfere, quasi che la musica fosse semplicemente una colonna sonora a commento del testo. Se sappiamo ascoltare Pirandello, la musica la sentiamo già nelle sue parole”.

“Credo che queste versioni musicali delle novelle pirandelliane per opera del M° Bargagna – afferma il regista – tendono a sottolineare, con uno strumento concertante protagonista quale il pianoforte, le varie sfumature umorali ed emozionali che spesso solo la musica riesce a colorare e delineare in modo ora dolce, ora comico, ora drammatico”. Marco Voleri oltre alla sua attività di cantante lirico, è molto attivo al Teatro Goldoni quale direttore artistico del  “Mascagni Festival” e coordinatore artistico del “Dipartimento Mascagni”, che comprende Mascagni Academy, Concorso Voci mascagnane e Mascagni Educational: “sono particolarmente lieto – aggiunge – di ritrovare per questa messa in scena alcuni dei cantanti che tanto brillantemente si sono distinti nell’ultima edizione della Mascagni Academy, a riprova della validità di un percorso professionale di crescita che, in questo caso, li vedrà misurarsi con due titoli musicalmente contemporanei ma su testi che il grande drammaturgo siciliano scrisse negli anni in cui Mascagni era attivo. Letteratura e musica si incontrano qui per un nuovo percorso che mi vede coinvolto come regista, attività che riprendo con piacere dopo la regia spettacolo di prosa sulla figura di Giorgio Gaber (G come Gaber), realizzato nel 2007 col patrocinio della Fondazione Gaber e due regie operistiche, de La Traviata e de La bohème realizzate nel 2011 al Teatro Adyar di Parigi, e per di più in una squadra che sento artisticamente molto vicina. Dopo questa regia andrò a Conception (Cile), dove a dicembre firmerò la regia di Cavalleria rusticana e Pagliacci al Teatro Bio Bio”. Saranno così protagonisti in “Sgombero”: Rebecca Pieri soprano, Andrea Menicucci e Rebecca Lucchesi; ne “La patente”: Xuenan Liu e Tiziano Barontini tenori, Kim Gangsoon e Michele Pierleoni baritoni, Fabrizio Crisci basso.

Marco Bargagna è volto e professionista molto conosciuto ed apprezzato in ambito musicale e teatrale: ha svolto (e svolge tuttora) attività di maestro di coro e maestro collaboratore in vari teatri italiani quali l’Arena di Verona, Comunale di Firenze, Comunale di Bologna, Verdi di Pisa, Giglio di Lucca, Teatro di Livorno e   Festival Pucciniano di Torre del Lago. Varia ed articolata la sua produzione che comprende quattro opere liriche, musica da camera in formazioni con e senza solisti, oratori, Cantate per coro e orchestra,  Concerti Sacri per soli, coro e gruppi strumentali diversi, varie Messe e numerosi mottetti per varie formazioni corali.

Biglietti: 5 € intero, 2 € ridotto under 20, in vendita presso la biglietteria del Teatro Goldoni aperta il martedì e giovedì ore 10/13 e mercoledì, venerdì e sabato ore 16.30/19.30; domenica dalle ore 16; On line su www.goldoniteatro.it

Condividi:

Riproduzione riservata ©