Cerca nel quotidiano:


Al Goldoni laboratorio
su “consumo a scuola”

Mercoledì 5 Ottobre 2016 — 16:16

Mediagallery

Venerdì 7 ottobre dalle 15-19, alla Caserma Rimediotti del Teatro Goldoni è in programma il primo incontro introduttivo di Narrare il consumo a scuola. Voci, corpi, strumenti, il corso di aggiornamento organizzato da Fondazione Goldoni, Unicoop Tirreno, Scuola Coop.
Il laboratorio, rivolto ai docenti delle scuole di Livorno, oltre a far acquisire ai docenti partecipanti i “fondamentali” del linguaggio teatrale (utilizzo corretto della voce, consapevolezza della gestualità, della comunicazione verbale e non verbale, della relazione comunicativa con l’altro) ha come obiettivo la costruzione, insieme agli insegnanti partecipanti, di percorsi curricolari di educazione al consumo.
Le attività avranno un percorso modulare che affronterà, attraverso incontri e attività laboratoriali, il tema dei consumi e del loro rapporto con l’educazione e con la scuola, in particolare i laboratori teatrali, curati dalla Fondazione Goldoni, e tenuti da Francesca Della Monica e Paola Martelli, saranno concentrati su questi tre momenti: esplorazione dell’azione vocale; esplorazione del linguaggio gestuale, potenziamento dei meccanismi comunicativi legati alla narrazione per rendere l’esposizione dell’insegnante maggiormente efficace.
I moduli curati da Unicoop Tirreno con la consulenza del Prof. Stefano Oliviero, docente di Storia dell’educazione e Storia dei Processi formativi (Università di Firenze) e da Scuola Coop, ente accreditato come agenzia formativa alla Regione Toscana, che negli anni ha sviluppato una esperienza nel campo dell’educazione al consumo e nella elaborazione di strumenti didattici, saranno centrati sui seguenti momenti: la centralità dei consumi; Il consumo, l’educazione e la scuola: storia, presente e futuro di un rapporto complesso; Progettare un percorso di educazione al consumo a scuola.  I seminari prevedono la partecipazione attiva degli iscritti, i contenuti ed i metodi proposti dai due soggetti promotori del corso si integreranno per diventare strumenti operativi nel lavoro dei docenti che avranno l’opportunità di sperimentare e costruire percorsi curricolari innovativi per le loro classi.

Riproduzione riservata ©