Cerca nel quotidiano:


Torna la Notte Blu, come e quando fare domanda

Giovedì 17 Maggio 2018 — 11:39

Mediagallery

La notte tra il 16 e il 17 giugno prossimi  sarà Notte Blu, il tradizionale evento della Costa degli Etruschi , giunto quest’anno alla nona edizione. Una festa nella festa per la città, visto che in quelle date si svolgeranno a Livorno anche il Cacciucco Pride (Festival dedicato al rinomato piatto della cucina labronica) e la spettacolare Coppa Barontini, la gara remiera disputata nei Fossi Medicei.
Il Comune anche quest’anno propone alcune  agevolazioni a chi, fin da ora, intende partecipare (soggetti pubblici o privati) all’appuntamento con iniziative di intrattenimento, dimostrazione o commerciale.

Ecco dunque come fare domanda ed usufruire di alcune agevolazioni.

Le proposte che implichino la chiusura al traffico di strade o emanazioni di ordinanze di divieto di sosta dovranno essere presentate, tassativamente, entro il termine di sabato prossimo 19 maggio.
Tutte le altre proposte, compresa l’eventuale autorizzazione demaniale (a pagamento per le autorizzazioni provvisorie), dovranno essere presentate entro e non oltre sabato 26 maggio.

Le domande potranno pervenire per via ordinaria indirizzate all’Ufficio Turismo e Grandi Eventi e protocollate tramite sportello URP o inviate tramite PEC: [email protected]

Queste le agevolazioni previste per le proposte presentate entro i termini stabiliti:
• autorizzazione amministrativa unica richiesta dall’Ufficio Turismo e Grandi Eventi;
• occupazione gratuita del suolo pubblico per tutte la attività che non abbiano natura commerciale;
• aliquota ridotta della TOSAP per le attività commerciali;
• autorizzazione in deroga ai limiti orari e acustici per le attività di spettacolazione all’aperto.

Le iniziative presentate oltre il termine del giorno 26 maggio, anche se autorizzate dai competenti uffici, non usufruiranno delle agevolazioni previste.

Attenzione! Si ricorda quanto segue:
A) ciascun soggetto organizzatore dovrà assolvere autonomamente ai diritti SIAE;
B) attività di somministrazione alimenti e bevande da effettuarsi congiuntamente ad attività “prevalenti” di spettacolo, trattenimento e svago sono soggette a preventiva SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) – Art.48 del Testo Unico del Commercio (L.R. 28 del 7/02/2005) e notifica sanitaria Reg.to C.E. 852/2000 art. 6, da presentare al Suap tramite il portale AIDA: aida.toscana.it/livorno
C) le attività di natura commerciale dovranno presentare autonoma richiesta di occupazione di suolo pubblico, tramite il portale AIDA del SUAP.
D) gli organizzatori che presenteranno richiesta di occupazione di zone pedonali o chiusura di strade, saranno tenuti a presentare tempestivamente, ai competenti uffici di Polizia Municipale, la documentazione che attesti il rispetto della Circolare del Capo della Polizia Gabrielli. L’autorizzazione allo svolgimento dell’evento sarà subordinata al nulla osta rilasciato dall’ufficio di Polizia Municipale dopo le opportune verifiche.

Riproduzione riservata ©