Cerca nel quotidiano:


“Trappola per topi”, sul palco del Teatro Salesiani

Martedì 15 Novembre 2016 — 13:09

Mediagallery

La Compagnia Teatrale “Zeffiri & Zimbelli” venerdì 18 e sabato 19 novembre, alle ore 21, torna in scena al Teatro Salesiani di Livorno, con la commedia ‘gialla’ di Agatha Christie “Trappola per Topi”. Questa commedia oltre ad essere lo spettacolo più rappresentato al mondo e a detenere il record di repliche a Londra dove va in scena ininterrottamente dal 1952, è anche la prima piece teatrale con la quale si è cimentata la Compagnia esattamente venticinque anni fa.

Un po’ per nostalgia e un po’ perche… l’assassino torna sempre sul luogo del delitto, gli “Zeffiri e Zimbelli” sono orgogliosi ed allo stesso tempo emozionati di portare ancora in scena, dopo venticinque anni, questo fantastico thriller teatrale.

La vicenda si svolge negli anni ’50 in pieno clima londinese, quando a “Castello del Frate”, una vecchia casa inglese adattata a locanda, i coniugi Ralston, novelli albergatori, si ritroveranno ad affrontare una drammatica avventura assieme a cinque eccentrici clienti. Un efferato omicidio compiuto a Londra sembra stranamente collegato con la locanda, e tutti sembrano avere qualcosa da nascondere. Nel frattempo le linee telefoniche s’interrompono ed una bufera di neve che blocca tutte le strade, isolano la locanda. Grazie alla sua abilità di sciatore, il sergente Trotter della polizia di Berkshire riesce ad arrivare a “Castello del Frate”. Il poliziotto deve tutelare l’incolumità dei presenti e risolvere il mistero. Appare chiaro che tra di loro si cela l’assassino psicopatico che ha già ucciso una donna a Londra e che potrebbe colpire ancora. Ma sotto quale travestimento si maschera il colpevole? E perché l’assassino si trova proprio in quel piccolo albergo, lontano dal mondo? Gli spettatori lo scopriranno alla fine della commedia seguendo le mosse dei personaggi interpretati da Simona Zargani, Giovanni Conte, Daniela Amendolia, Giorgio Notari, Daniela Ricci, Luca Sarno, Simone Arcamoni e dal regista Gaetano D’Ottone.

Un appuntamento assolutamente da non perdere con un ‘giallo’ insuperabile, in cui ironia e suspence si fondono alla perfezione. La stessa Agatha Christie definiva così il suo capolavoro: “E’ il tipo di commedia alla quale si può portare chiunque. Non è proprio un dramma, non è proprio uno spettacolo dell’orrore, non è proprio una commedia brillante, ma ha qualcosa di tutte e tre e così accontenta la gente dai gusti più disparati”.

 

Riproduzione riservata ©

Cerchi visibilità? Contattaci: 1,1 milioni di pagine viste al mese e oltre 54.800 iscritti a Fb. Per preventivi https://www.quilivorno.it/richiesta-preventivo-banner/ oppure [email protected]

GRAZIE!