Cerca nel quotidiano:


“Un Sognatore”, la scultura di Rudas donata alle Lambruschini

Precedentemente esposta alla Feltrinelli l'opera è stata regalata alla scuola elementare in occasione delle feste natalizie per trasmettere un messaggio di uguaglianza e pace

Venerdì 21 Dicembre 2018 — 18:14

di Gabriele Fiore

Mediagallery

In una mano un fiore, a rappresentare la nascita della vita, della natura e dei colori. Nell’altra, due libri ma non due libri qualunque, il Corano e la Bibbia. Si nota anche un cuore che nasce da quest’ultimi, perché da entrambi i libri esce un messaggio di amore e speranza: quella di poter vivere in pace e in armonia tutti insieme, anche con le persone che hanno idee diverse dalle nostre e che vengono da altri paesi. Ha due grandi occhi che ruotano a 360 gradi, sono un messaggio per tutti quelli che come lui vogliono sognare. Non ha, infatti, lo sguardo fisso su di un punto ma apre la prospettiva al mondo per vedere ogni cosa, per poter sognare, nella speranza di un mondo dove tutti possano vivere senza conflitti.
“Prima la scultura era esposta alla Feltrinelli, ma in occasione di un restauro dell’opera ho deciso di donarla alla scuola elementare Lambruschini per condividere con i bambini un messaggio importante – spiega Andrea Rudas, l’artista che ha realizzato la statua – E’ importante che fin da piccoli capiscano l’importanza del volersi bene a prescindere dal colore della pelle, ed è altrettanto importante che aprano gli occhi alla conoscenza per poter realizzare i propri sogni. Ho realizzato questa scultura con del legno, per la maggior parte trovato in mare e riciclato, e ho deciso di chiamarlo Un Sognatore nella speranza che non sia il solo e che da esso ne derivino altri per un mondo in pace”.
“Questa statua vuole dare un messaggio a tutti – racconta la dirigente scolastica Manuela Mariani  – Ha due libri in mano, un omaggio alla conoscenza ma forse anche qualcosa di più, perché sono due libri importanti. Rappresentazione di cultura e amore dei popoli, senza distinzione di razza e genere. Al Sognatore non pesa portare questo messaggio importante, trasmette infatti con estrema ironia la sua conoscenza, ha tanti cassetti a rappresentarla e vanno aperti tutti. Noi dobbiamo essere gli strumenti della conoscenza per sviluppare un pensiero critico, è importante cominciare fin da piccoli a mettere i mattoncini per queste basi”.

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # Saverio

    Bellissimo grande andrea

  2. # Mario

    Bravo Andrea, un grande messaggio d’amore e di speranza per superare tutte le diversità, si sta vivendo un periodo (spero breve) dove sembra smarrita la via dell’accoglienza e della solidarietà.

  3. # Gianfranco Borghetti

    Bravissimo Andrea, che ho il piacere di conoscere da quando era giovanissimo e che ho sempre stimato!!

  4. # Max

    Grande Andrea! Ti si aspetta al MOMA di NewYork!