Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Sì alle strisce rosse

Giovedì 8 Settembre 2016 — 08:27

Un'altra idea per la sicurezza stradale è quella di diffondere messaggi attraverso i totem collocati su tutto il territorio cittadino

di Letizia D'Alessio

Arriveranno anche nella nostra città (in Toscana per esempio Grosseto e Orbetello le hanno già adottate) al momento solo in via sperimentale, le ‘strisce rosse’, con aggiunta dei cosiddetti “occhi di gatto” rifrangenti. Gli attraversamenti pedonali di nuova realizzazione, secondo quanto stabilito dalla decisione di giunta numero 214, saranno bianchi con fondo rosso (come nella foto in pagina), allo scopo di renderli più visibili, specialmente nelle ore notturne. Si tratta di un atto che si inserisce – come si legge nel documento -nel percorso di “sperimentazione promossa dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, relativa alla segnaletica stradale orizzontale per la prevenzione dei sinistri stradali”. Un esperimento quindi voluto dal Ministero, anche se, va ricordato non esiste ancora un articolo del codice della strada che si esprime sulla possibilità di dipingere di rosso gli sfondi degli attraversamenti pedonali.
Tanto che sull’argomento non sono mancate le polemiche, legate anche alla sicurezza. Tuttavia prima di far partire un’operazione di questo tipo, esiste la necessità, come si legge nella decisione, di avviare una serie di verifiche da parte degli uffici comunali. Controlli che riguardano anche i costi. Nell’atto licenziato il 19 agosto scorso si cita poi anche l’idea di procedere alla “diffusione di messaggi attraverso i totem collocati sul territorio cittadino” allo scopo, anche in questo caso, di potenziare la sicurezza stradale”. Molto probabilmente saranno avvisi che inviteranno gli automobilisti e i conducenti di altri mezzi a tenere sotto controllo la velocità, allacciare le cinture o a rispettare la distanza di sicurezza. Tuttavia siamo ancora in una fase preliminare. Ora, avuto il sì della Giunta, la parola passerà agli uffici, che hanno il compito di svolgere l’istruttoria tecnica.

Condividi:

Riproduzione riservata ©