Cerca nel quotidiano:


Corso gratuito di qualifica di addetto alla ristorazione. Iscrizioni aperte

informazione a pagamento. Le lezioni, rivolte ai ragazzi in uscita dalla terza media, si svolgeranno in corso Mazzini 199. Il percorso è gratuito in quanto finanziato da Regione Toscana con risorse del Ministero del Lavoro. INFO: www.ciofsfptoscana.it, [email protected] e 320/42.42.490

Sabato 6 Giugno 2020 — 08:11

Mediagallery

Il percorso è completamente gratuito in quanto finanziato dalla Regione Toscana con risorse del Ministero del Lavoro e rientra nell’ambito del progetto Giovanisì della Regione

C’è tempo fino al prossimo 11/09/2020 per iscriversi al corso triennale Addetto alla ristorazione (in fondo all’articolo trovate il pdf del volantino del corso), rivolto ai ragazzi di età compresa tra i 14 e i 18 anni non compiuti che dopo la terza media intendano scegliere la strada della formazione professionale. Potranno tuttavia aderire anche i giovani che già iscritti ad un istituto di istruzione superiore intendano cambiare la loro scelta. Il CIOFS-FP Toscana con sede a Livorno in Corso Mazzini 199, è un centro di formazione professionale salesiano e agenzia per il lavoro, che dal 1995 eroga percorsi professionali per giovani e adulti. Nel corso degli anni il Centro ha individuato i settori commerciale, ristorativo, di assistenza alla persona e di animazione socio-educativa, come quelli più in grado di soddisfare il fabbisogno formativo del territorio livornese. Per l’a.s. 2020/21, in continuità con le annualità precedenti, propone il corso Triennale di Qualifica professionale  di IeFP (Istruzione e Formazione Professionale) ADDETTO ALLA RISTORAZIONE. Il percorso è completamente gratuito in quanto finanziato dalla Regione Toscana con risorse del Ministero del Lavoro e rientra nell’ambito del progetto Giovanisì della Regione. Le lezioni partiranno a metà settembre 2020, proprio come ogni percorso scolastico. Il percorso Addetto alla ristorazione rientra nel sistema di istruzione e formazione di secondo grado della Regione Toscana: dopo la terza media inferiore gli studi possono proseguire scegliendo tra due alternative: l’iscrizione ad un Liceo, a un Istituto Tecnico o ad un Professionale, all’interno del Sistema di Istruzione Superiore, oppure l’iscrizione a percorsi IeFP più brevi, di tre anni appunto, mirati al mondo del lavoro, con rilascio di qualifica professionale, riconosciuta a livello europeo, in esito ai quali si può comunque scegliere di rientrare nel canale scolastico per il conseguimento del diploma di istruzione superiore. Il corso Addetto alla Ristorazione si svolgerà in Corso Mazzini 199 a Livorno; come da normativa nazionale sarà articolato in 3168 ore totali distribuite su tre annualità, comprensive di accompagnamento individuale e di gruppo e molte ore di esercitazioni pratiche (presenti fin dal primo anno di corso) nel laboratorio didattico di preparazione pasti ubicato all’interno del CFP. Sono inoltre previste 800 ore di alternanza scuola-lavoro, da svolgersi in aziende ristorative del territorio. La maggior parte dei docenti proviene direttamente dal mondo del lavoro; sono professionisti titolari/referenti delle stesse imprese che collaborano con il Centro di formazione , con ottimi risultati in termini di transizione dalla formazione al lavoro. Per i giovani con la passione per la cucina il percorso rappresenta un’ opportunità formativa professionalizzante da non perdere, in un territorio a vocazione turistica come quello della costa etrusca e della città  di Livorno in particolare, in cui non è presente un istituto di istruzione superiore ad indirizzo ristorativo. Come già indicato, le iscrizioni sono aperte fino al 11/09/2020. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.ciofsfptoscana.it e inviare una mail all’indirizzo [email protected]. La segreteria è aperta solo su appuntamento da concordare telefonando al numero 320/42.42.490 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 o inviando una mail all’indirizzo di cui sopra. Rimanete aggiornati sulle nostre attività seguendo la pagina Fb e Instagram.

informazione a pagamento

Riproduzione riservata ©