Cerca nel quotidiano:


Vernacolo. “Il genero di ‘olore” sbarca in Fortezza. Tre biglietti omaggio: inviate una mail

informazione pubblicitaria. Giovedì 11 agosto (inizio alle 21,30) la commedia “Il genero di ‘olore” di Consalvo Noberini. Tre biglietti omaggio al giorno, fino a giovedì, ai 3 lettori che per primi invieranno una mail a [email protected]

Sabato 6 Agosto 2016 — 17:27

Mediagallery

Quilivorno.it, in collaborazione con Cronosax, assegnerà da martedì 9 agosto a giovedì 11, giorno dello spettacolo, tre biglietti omaggio al giorno ai 3 lettori che per primi invieranno una mail a [email protected]

Dopo il successo del “Bagno La Topa” andato in scena mercoledì scorso in Fortezza Vecchia, un nuovo appuntamento con il vernacolo livornese, sempre in Fortezza, è in programma per giovedì 11 agosto (inizio alle 21,30). A presentare questa volta l’humor ironico, dissacrante e beffardo e la satira intelligente della quotidianità vista in chiave labronica sarà la commedia “Il genero di ‘olore” di Consalvo Noberini. Prima delle sei commedie create  dal Noberini, “Il genero di ‘olore” nasce nel lontano 1989 ispirato dalla presenza a Livorno dei primi “vuccumprà” senegalesi. Si tratta di una semplice storia che attinge dagli eterni sentimenti dell’amore e della paura della diversità che da sempre contraddistinguono l’uomo, nata con l’intento di descrivere ed affrontare tematiche delicate e ancora attuali, come l’immigrazione, la multirazzialità e le problematiche legate all’integrazione dei primi “vucumprà” giunti nel nostro paese.

La commedia di Noberini, rappresentata nel corso degli anni da varie compagnie amatoriali, torna in scena quest’anno grazie alla compagnia “La Piazzetta” e continua a portare in teatro la questione razziale, sempre con il sorriso e l’ironia tipica livornese, attraverso situazioni esilaranti descritte con maestria, in un vernacolo moderno senza l’utilizzo delle “maschere” tradizionali ma con un linguaggio semplice e pulito fatto di battute veraci senza volgarità. L’azione si svolge in una tipica abitazione livornese abitata da una famiglia animata dai valori dell’accoglienza, ma tra il dire e il fare….

Undici gli attori in scena: Maria Campobasso (agente immobiliare), Loretta Ronsichi (l’architetto), Luigi Troiano (il muratore), Consalvo Noberini (Alfredo), Franca Benetti (Amalia), Roberto Bianchi (Benito), Clara Campinetti (Corinna), Maria Elena Vecere (Zaira), Enrico Freschi (Libero), Veniero Tonfoni (Arturo), Silvia Vignoli (Manola).

Per questo nuovo appuntamento con la risata ed il sarcasmo tutto livornese espresso da “Il Genero di ‘olore” le prenotazioni e la prevendita sono ufficialmente aperte.
Per info: 338-99.68.869, la prevendita è in corso presso il Bar-Fortezza  Vecchia.

informazione pubblicitaria

 

Riproduzione riservata ©