Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Giada Robin dice addio ai cosplay per dedicarsi alla musica e lancia un album

Martedì 15 Novembre 2022 — 09:52

Cambio di rotta definitivo per la regina del mondo cosplay che farà il suo esordio con l'album "Feel alive". "Sentivo il bisogno di provare qualcosa di nuovo"

di Giulia Bellaveglia

Giada Robin, la cosplayer italiana più seguita al mondo, lascia l’arte dei cosplay. Una notizia che ha dell’incredibile se si pensa che la Robin (nome d’arte della livornese Giada Pancaccini) vanta su Instagram oltre 360mila follower, legati perlopiù alla sua, ormai ex, professione. Eppure Giada ha voluto effettuare un cambio di rotta a tutti gli effetti per dedicarsi ad un’altra passione che si porta dietro fin da piccola: quella della musica e, in particolare, del pianoforte. Una strada intrapresa con impegno e dedizione e che oggi la porta dritta all’uscita del suo primo album dal titolo “Feel Alive” (Clicca QUI per ascoltare il singolo “Queen of the world”).
“La scelta non è stata facile – spiega – ma sicuramente necessaria. Dopo 15 anni sentivo il bisogno di provare qualcosa di nuovo perché quello che facevo prima non mi dava più le stesse soddisfazioni di un tempo, sentivo di aver raggiunto la massima creatività artistica del settore. Per quanto il mondo cosplay sia una delle mie più grandi passioni da sempre, ho capito che era arrivato il momento di cambiare. A questo si sono aggiunti dei problemi fisici e psicologici e quando ho riflettuto su come poterli affrontare mi sono detta Potrei riprendere a cantare e suonare”. Il disco, di stampo elettronico ma anche dance pop, racchiude un significato profondo. “Lo stile è un po’ americano, sono fan di Lady Gaga e Madonna e mi sono ispirata a loro con dei testi tutti in inglese. Dal punto di vista del contenuto le canzoni raccontano momenti brutti come quelli della pandemia e dei miei problemi di salute ma anche positivi, di rinascita e ripartenza”. Cambiare lavoro d’improvviso però, non è sempre così semplice. “La mia famiglia è rimasta spiazzata, ma lo rimase anche quando decisi di fare la cosplayer, nonostante fosse un vero e proprio lavoro. Per quanto riguarda le persone che mi seguono ho già una grande fanbase dovuta al mio precedente mestiere, tanti mi appoggiano, quindi mi ritengo fortunata. Spero con tutto il cuore di riuscire ad organizzare qualche esibizione per la prossima estate, magari coniugando musica e danza”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©