Cerca nel quotidiano:


Cani senza guinzaglio: 171 multe nel 2017. Animali, 474 interventi della municipale

Nel 2017 elevate 32 sanzioni per omessa custodia. Sequestrati 5 cani per maltrattamento. Ecco il report dei tutti i servizi effettuati dalla municipale

domenica 07 gennaio 2018 06:30

Mediagallery

A Livorno si è verificato negli ultimi anni un aumento esponenziale della detenzione degli animali da compagnia, in particolare cani e gatti: in quasi tutte le famiglie è presente almeno un amico a quattro zampe. In concomitanza con questo fenomeno si è diffusa anche una maggior sensibilità dei cittadini nei confronti delle “sofferenze” a cui gli animali possono andare incontro in caso di errata detenzione, maltrattamento, “abbandono” per varie ore del giorno e della notte (che, con il cane che abbaia e si lamenta, può portare al disturbo della quiete pubblica).
Cittadini che, quando percepiscono un possibile maltrattamento dell’animale sono pronti a segnalarlo alla polizia municipale, sensibilissima al benessere degli animali.
Ogni segnalazione infatti, e nel 2017 sono state ben 474 via mail o telefoniche, merita sempre un approfondimento per scongiurare situazioni di malessere degli animali e fondamentale è l’attività di collaborazione delle associazioni di volontariato e di tutela degli animali, sempre pronte a supportare le attività della municipale, pur nei limiti normativi ed operativi, che affliggono questa delicata tematica.
Numerose le segnalazioni e gli esposti che la polizia municipale ha curato in caso di maltrattamento degli animali e possibili sofferenze, insieme al servizio veterinario della Asl. Ben 12 per presunti maltrattamenti, 6 per errata detenzione in appartamento e nelle sue pertinenze, in auto, uno per presunto abbandono di cane, 8 per disturbo alla quiete pubblica da abbaiare di cani e 3 per cani mordaci.
In alcuni casi la soluzione è stata semplice grazie alla collaborazione dei proprietari come ad esempio il caso di due cani incompatibili tra loro sui quali è bastato intervenire con una gestione diversa degli spazi o il caso di una cessione volontaria da parte del padrone di un cane che a compreso che per il benessere dell’animale, lo stesso nel poteva continuare a vivere nel suo piccolo appartamento.
In altri casi si è invece dovuti intervenire con sanzioni o denunce che talvolta hanno portato al sequestro dell’animale per interrompere detenzioni allarmanti fatte di digiuni, luoghi piccoli e bui, pericolosi o pieni di escrementi, modalità che portano a malesseri fisici e psicologici  e alla notizia di reato per maltrattamento (detenzione in condizioni incompatibili con la loro natura tali da causare sofferenza).
L’aumento del numero dei cani in città ha portato anche all’acuirsi di fenomeni di inciviltà da parte di alcuni detentori che  lasciano i cani liberi nelle aree a loro interdette e al di fuori dei recinti di sgambamento in parchi e aree a verde pubblico, in altre zone di aggregazione della città, creando una sensazione di disagio e di pericolo per i cittadini, sensazione molto sentita in particolare dalle persone anziane, dalle mamme con i bambini e dai detentori di cani che vengono portati al guinzaglio nel rispetto della normativa.
Per cercare di limitare questi fenomeni, la municipale ha effettuato controlli mirati anche attraverso pattuglie in borghese, più frequentemente nelle zone dove il fenomeno stesso è più radicato e nelle aree in cui è richiesto dai cittadini. Nel corso del 2017 sono  state elevate ben 171 multe per conduzione senza guinzaglio, 18 verbali per accesso in area vietata e 32 sanzioni per omessa custodia.
Il controllo mira a diffondere una cultura di serena convivenza tra gli uomini ed i cani che talvolta, per i comportamenti scorretti dei proprietari, vengono descritti come un problema di sicurezza. In alcuni casi magari non sono aggressivi con l’uomo ma possono esserlo con altri cani e le persone si feriscono per dividerli. I cani vaganti possono causare incidenti stradali con pericolo per gli utenti della strada e per se stessi, possono causare reazioni in altri animali o in altri cani e rimanere uccisi o feriti.

Nel corso del 2017 la municipale ha proceduto al sequestro di 5 cani e di un gatto per maltrattamenti (due di questi cani hanno già trovato una nuova sistemazione in due splendide famiglie che si sono offerte).
Gli agenti hanno trasmesso una notizia di reato per disturbo alla quiete pubblica per l’abbaiare di 3 pastori tedeschi detenuti in un appartamento e 19 sanzioni per errata detenzione degli animali (mancanza di ciotole d’acqua e cibo, mancanza di riparo, cani chiusi in auto oltre il consentito, gabbie di dimensioni non conformi).

Infine sempre in tema di animali la municipale si è occupata del ritrovamento di una carcassa di un cane sepolto in un parco pubblico (sanzionato il proprietario), di una carcassa abbandonata all’interno di un sacco (una sanzione per errato smaltimento e una sanzione per mancato passaggio proprietà dell’animale), di un gatto sotterrato in un parco pubblico, di 3 esposti per alimentazione a piccioni e 3 per alimentazione gatti su area pubblica con conseguente situazione di problematiche per l’igiene su richiesta dell’Asl veterinaria.
La polizia municipale è intervenuta anche per la verifica della detenzione di animali da cortile, per il recupero di volatili in carreggiata e pure di un maiale “domestico” di nome Salsiccia, che è potuto tornare a casa dal suo padrone dopo essersi smarrito ed aver terminato la sua passeggiata in un giardino privato. Verifiche anche su un cavallo la cui magrezza eccessiva è poi risultata da ricondurre alla veneranda età dell’animale in ottimo stato di salute.

Riproduzione riservata ©

69 commenti

 
  1. # Bobb

    Sono troppo poche per quello che si vede in giro….padroni incivili

    1. # AiutateCi

      Io il cane lo tengo sempre a guinzaglio. Però che i cani sciolti sono sempre tanti é vero. Io con il cane giro le zone Leccia Scopaia e nei parchi ci sono moltissimi cani liberi che talvolta vengono incontro al mio (A GUINZAGLIO regolarmente) agitandolo. Qui guardie mai viste.

  2. # Dilvo

    Pochi interventi e multe in confronto ai numeri dei cani presenti in città.

  3. # Emme

    La detenzione dei cani è diventato un passatempo e quindi anche per questo si verificano spesso situazioni di disagio.In promis per l’animale ma anche per terzi. Purtroppo certe scelte dipendono anche dalla civiltá e al buon senso delle persone. Nella nostra cittá , questi fattori non sono sufficienti.

  4. # Divo

    Basta con queste autocelebrazioni da parte della Polizia Municipale, sono attività dovute previste dalla Legge, queste rassegne hanno un carattere inutile e provocano un sentimento opposto alla gratitudine attesa, un maggiore distacco cittadini/vigili urbani, sarebbe invece necessaria una maggiore dialettica tra le parti per una crescita civica dei livornesi ed un maggior senso di responsabilità da parte degli addetti ai lavori

  5. # Livornese abbestia

    Tanto per dirne una l’ altro giorno al supermercato barboncino che infilava la testa nelle ceste del pane e poi giustamente ha eiettato in terra ….. ora al di là di tutto…..ma può essere giusto??? Ma tornare alla giusta dimensione no?

  6. # Kristy

    Certi padroni di cani sono incivili, lasciano i bisogni, dei loro animali, cosparsi nei marciapiedi e aiuole cittadine.

  7. # Sara

    Divo? Cosa ti rode? Si sa che non vuoi che si sappia che i vigili non fanno solo i divieti di sosta ma è giusto che i cittadini sappiano cosa fa la Municipale.

    1. # Divo

      Probabilmente Signora Sara non ha percepito i contenuti della mia osservazione; con una certa ricorrenza si presentano su questa insostituibile testata quale QuiLivorno, sentinella speciale di questa città ormai da quattro anni al degrado, autocelebrazioni ed inutili rassegne sulle attività della Polizia Municipale, queste molteplicità di operazioni rappresentano nient’altro che il dovere delle risorse che si adoperano al presidio della città, arrivando nell’estate scorsa addirittura a significare alla cittadinanza la rinuncia ad in giorno di ferie poi regolarmente recuperato nei giorni successivi per un dichiarato sentimento di appartenenza. Spesso si fraintendono i doveri dei Vigili Urbani con le legittime attese dei cittadini, non coincidenti in assenza di una seria dialettica tra cittadini e vigili urbani indispensabile per una crescita civica di Livorno e dei suoi abitanti. In questo contesto si inserisce il mio pensiero sulla rassegna senza polemica e con spirito costruttivo auspicando un serio dialogo tra cittadini ed istituzioni, laddove la gestione della città vive di immobilismo e di tanto populismo.

  8. # David

    Come ogni anno Numeri ridicoli. Facessero tutti i giorni i controlli sarebbero molte di più le sanzioni. Inciviltà e maleducazione dei livornesi soprattutto per quanto riguarda i cani (quando viene fatta notare la mancanza di guinzaglio o la mancata raccolta delle deiezioni spesso ci sono risposte aggressive e maleducate), e lo dico da livornese, senza eguali!!

    1. # Samiro

      Bravo mi hai tolto le parole di bocca. Sarebbe da usare il guinzaglio e la deiezione contro il padrone! Se un sapete cosa fa un vi comprate un animale, andate al cine

  9. # giancarlo

    EPIFANIA, IN VIA GRANDE UNA LATRINA A CIELO APERTO…ALLA FERMATA DEL TRENINO UNO SCHIFO. TRE GIORNI FA ALL’INGRESSO DI TIGER, PER IL VIA VAI, NESSUNO SI E’ ACCORTO CHE IN TERRA SPIACCICATA C’ERA IL REGALO DI UN CANE, HA SPORCATO TUTTO IL MARCIAPIEDE E L’INGRESSO DEL NEGOZIO…MA VA BENE COSI’!!!

    1. # antonietta

      LA SPORCIZIA IN VIA GRANDE NON DIPENDE SOLO DAI PROPRIETARI DEI CANI MA ANCHE DALLE PERSONE CHE SI COMPORTANO IN MODO INCIVILE FOGLI DI PIZZA, GELATI SPIACCICATI IN TERRA, SPUTI ,PIPI DI UMANI ED ALTRE TANTE COSE…. QUESTO E’ IL CENTRO E NON SOLO, DI LIVORNO. NON DIAMO LA COLPA SOLO AI CANI INDIGNAMOCI PER COME SI COMPORTANO LE PERSONE.

  10. # mah

    Basterebbe cospargere i marciapiedi del centro di repellente per cani… così sono i cani stessi- visto che ai padroni non gliene frega nulla – a cercare i spazi a loro dedicati

  11. # Bobbe

    A chi possiede cani e gatti andrebbe aumentata la tari….vedrai che se agli incivili tocchi il portafoglio come cambiano

    1. # Ir bobbe vero

      Anche per i figlioli?
      Tipo quelli che danneggiarono giochi e giochetti vari con le mamme a 5 metri?

      1. # Bobbe

        Evidentemente non hai i figli…quelli vanno sulla tari come nucleo familiare e tanti”padroni” trattano i loro animali come figli….si faccia l’equazione

    2. # Sofia Andreini

      Potrei essere d’accordo se venissero tassati i fumatori per inquinamento, proibito il traffico fino a 30 km dal centro cittadino per rischi alla salute e chiusa qualsiasi fabbrica inquini. Non tutti i possessori di cani sono incivili, generalizzare è una pratica inesatta e desueta.

  12. # paolo

    Ho visto multare tre micro chiuahua a 30cm dalla padrona e una signora anziana con un maltese che le camminava accanto… Non tutti i cani sono uguali e forse il regolamento dovrebbe essere rivisto

  13. # Kevin

    Se i Vigili stessero nel parco tra Viale della Libertà e Viale Boccaccio servirebbero 12 taccuini al giorno ai vigili altro che 32 sanzioni….ma via…..comunque a mio avviso- ma vedo che è condivisa anche da altri- l’unica soluzione per arginare l’inciviltà dei padroni e la sporcizia che ad oggi regna sui marciapiedi a Livorno ma anche in Italia in generale sarà la tassazione sugli animali domestici, non c’è scampo altrimenti…

    1. # Sofia Andreini

      Tasse a chi fuma e a chi sporca la città con materiali di ogni genere e non sono animali a 4 zampe ma animali a 2 gambe.

      1. # amaranto67

        sofia chi fa la cacca nei giardini e nelle strade sono i cani, non gli esseri umani, alcuni padroni (sempre di piu per fortuna) hanno l inteligenza e l educazione per raccoglierle e conferirle correttamente, altri ahime no, di questo non si puo incolpar eil cane ma il padrone si.
        per quanto riguarda le tasse su sigarette e auto io direi che sotto questo aspetto il governo non si fa mancar niente, auto e sigarette sono iper tassate.. e lo dico fortunatamente da non fumatore.

        1. # Sofia Andreini

          Le cacche sicuramente le lasciano i cani, ma non solo mi creda, ma i mozziconi? i fogliacci? le buste dei rifiuti? le buste della spazzatura fuori dai cassonetti? mobilia e ingombranti vicino ai pochi cassonetti rimasti in città? Per quel che riguarda le tasse sulle sigarette sono sempre troppo poche, io e lei da non fumatori potremmo rischiare un tumore per fumo passivo, dovrebbero fare zone apposta per i fumatori e chi fuma al di fuori da quelle essere sanzionati, come è giusto sanzionare chi non raccoglie le cacche dei propri cani e lo dico da proprietaria che le raccoglie sempre.

          1. # amaranto67

            Mi sta dicendo che visto che ci sono persone incivili che gettano mozziconi e gomme da masticare per terra fanno bene alcuni padroni a lasciarci pure le cacche? spero di no. ho accennato alle tasse perche mi pare che lo avesse fatto lei in un altro post, i fumatori e gli automobilisti pagano un sacco di tasse mentre non c è nessuna tassazione per quanto riguarda gli animali, stavo solo esternando quello che è un dato di fatto.

          2. # fabio1

            Stai trovando delle scuse su un argomento che dovrebbe essere normale ma no lo è: molti proprietari fanno finta di non vedere le deiezioni dei propri cani, soprattutto se piove; le ruote delle macchine sono ormai dei bagni autorizzati per cani; museruola e guinzaglio optional.
            Io farei delle multe anche a chi detiene un cane di qualsiasi taglia in un appartamento di 60mq (che se togli la mobilia diventa di 10mq). Sai quanti ce ne sono in appartamenti con superficie inferiore? credete che stia bene il cane nella vostra gabbia?

        2. # AiutateCi

          Caro Amaranto, sono proprietario di un cane che è regolarmente a guinzaglio ( se non nelle proprie aree adibiite) e che raccoglie i bisognini, ma posso garantirti , come dice Sofia, che inquinano piu le bottiglie di plastica, bicchierini di esta the, mozziconi di sigaretta, buste di plastica della merenda ecc.. abbandonate da mamme e bimbi nel parco ( magari con il cestino a 20 mt, ma la mamma o il babbo sono i primi a gettare il mozziconi nei parchi) che una cacca del cane anche se lo ammetto, puzza e fa piu schifo. Però, come sappiamo , è concime e può paradossalmente essere utile.

          1. # kevin

            Non so perché ma la Andreini e Auitateci si sentono tirarte in ballo…quindi stiamo commentando un articolo su come risolvere l’annosa questione dello sporco lasciato dagli animali domestici per le strade e non su come educare le persona a non gettare i rifiuti nell’ambiente cosa di cui è giusto parlarne e risolvere ma non qui, sotto a questo articolo.

          2. # amaranto67

            In Italia e a Livorno in particolare vige il principio che se qualcuno commette azioni scorrette ci sentiamo giustificati a compierne anche noi. Cio a cui lei si riferisce (l abbandono di rifiuti di ogni sorta) rientra in quelle pessime abitudini che andrebbero corrette insieme a quella di considerare i parchi pubblici luogo idoneo alla deiezione dei rifiuti organici di ogni genere…. non è cosi, il parco pubblico è rimasto l’unico luogo dove i bambini possono giocare, sarebbe bello potessero farlo in un luogo sicuro e pulito. non trova?

          3. # fabio1

            Vabbè, se la metti su questo piano, a turno, la verremo a fare sul tappeto della porta di casa tua, tanto anche se puzza un po’…. e di pure ai tuoi vicini che non importa che chiamino la polizia, tanto tra: cani, plastica, fumatori, scritte sui muri, siamo autorizzati a fare anche questo.

          4. # AiutateCi

            Certo sono pienamente d”accordo quindi come, giustamente, si multa chi lascia bisognini del proprio cane o chi lo tiene libero ( che ripeto, a me non riguarda), bisogna multare anche chi sporca ma su questo versante la municipale non sanziona nessuno. Per me deve essere tolleranza zero per ogni condotta che sporca un parco pubblico o le vie cittadine.

        3. # Sofia Andreini

          Se avesse letto attentamente avrebbe notato che ho scritto che è giusto multare chi non raccoglie le cacche e mai detto che faccia bene chi non le raccoglie, ho semplicemente detto che dovremmo notare e stigmatizzare di più tutti i comportamenti scorretti e non solo quelli che riguardano i cani o animali in genere, che poi in faunistica l’uomo è un animale come gli altri, ha solo avuto la fortuna di avere il pollice opponibile. Per quel che riguarda le tasse ribadisco OK mettere le tasse sui cani e magari aumentare la tari, ma allo stesso tempo sarebbe opportuno aumentare le tasse su tutto ciò che può nuocere alla salute quindi tabacco, mezzi di locomozione, vari carburanti, riscaldamenti, luce, e la lista sarebbe infinita, di almeno il 10.000%, perchè possono causare varie malattie fino alle più terribili che sono i tumori, scientificamente dimostrato, mentre le cacche di cani non possono causare tumori altrettanto scientificamente provato. Detto ciò ribadisco che chi non raccoglie cacche è un incivile al pari di chi fuma in luoghi pubblici e di chi inquina senza ritegno.

    2. # Sofia Andreini

      Egregio Kevin come ci ha azzeccato guardi da non credere mi sento tirata in causa, infatti abito a 40 km da Livorno anche se sono livornese, ho casa con grande giardino e a Livorno verrò forse 3 volte l’anno. Intervengo solo perchè come lo fa lei penso di poter dire la mia sulla mia adorata Livorno e esprimere delle idee come ripeto fa lei e tutti gli altri. Mi da 6 numeri per il superenalotto?

  14. # Nena

    Perché un controllino alla villa Fabbricotti no? Pochissimi usano il percorso riservato ai cani e nell ‘ora di pranzo o nelle prime ore della mattina, via libera, senza guinzaglio e ovunque.

  15. # Sonia

    E’ iniziata la campagna elettorale…. A Livorno ci vorrebbero 300 multe al giorno ai padroni incivili di cani… si cammina su tappeti di escrementi

  16. # Simo

    Io voglio che si faccia un controllo mirato alla via calatafimi regno di cani e delle loro cacche in giro oltre al puzzo di pipì .ma non era obbligatorio portare la bottiglia d acqua per questo? Abbiamo uno sgambatoio ma continuano a portare i cani alla villa regina dove c è i giochi dei bimbi.la maleducazione sta creando odio per i cani vogliamo continuare così?? Simo

    1. # Palletta

      Fate voi in via fonte di santo Stefano siamo costretti a camminare per la strada perché il marciapiede è una latrina a cielo aperto. Il parco della zona è perennemente con i cani sciolti e le deiezioni sono raccolte per un 20%.Mai visto un vigile, ovviamente. Ho girato un po’ e io una situazione come questa non l’ho mai vista in nessun’ altra città. Non mi sembra giusto che le mie bambine le devo portare altrove a giocare perché altrimenti sarebbe tutti i giorni una guerra.

      1. # kevin

        Si è vero…molta gente in generale non cammina più sui marciapiedi e non perche si sentono”ganzi” ma perche rischiano di scivolare…..su cosa lascio a voi immaginare…

    2. # Sofia Andreini

      Chi non ama gli animali non è capace di amare le persone. Detto da un certo Gandhi.

      1. # Livornese abbestia

        E con questa parabola c’è ne laviamo le mani……ma chi non ama gli animali ???? E’ dura capire che pero’ pur amando non voglio pestare le loro cose e non voglio sentire la puzza di pipi ???? Non ci arrivate proprio a capirlo?

        1. # Sofia Andreini

          Le mani l’ho pulite e igienizzate non si preoccupi. Possibile che pur non avendo niente contro fumatori e automobilisti non voglio respirare smog e sentire puzzo di fumo? E’ duro da capire anche questo? Non arriva a capire che lo smog provoca tumori una cacca di cane o pipi no? Comunque ribadisco incivile chi lascia per terra i bisogni del suo cane.

  17. # Luca

    Parlate tanto di inciviltà dei padroni poi magari siete i primi che gettate mozziconi e altro in terra

    1. # Domenico

      premetto che non sono un fumatore ma dire che i mozziconi inquinano mi sembra leggermente esagerato, anche se lo pesti non puzza e non porta germi ed il danno all’ ambiente è solo visivo.

      1. # lev

        “Accendere una sigaretta significa immettere in ambiente più di 4000 sostanze chimiche ad azione irritante, nociva, tossica, mutagena e cancerogena. Una parte di queste sostanze chimiche resta nel filtro e va a contaminare quella parte di sigaretta non fumata che comunemente chiamiamo cicca o mozzicone. Nelle cicche, quindi, è possibile trovare moltissimi inquinanti: nicotina, benzene, gas tossici quali ammoniaca e acido cianidrico, composti radioattivi come polonio-210, e acetato di cellulosa, la materia plastica di cui è costituito il filtro.”

      2. # a....

        I mozziconi di sigaretta buttati a terra rappresentano il 50% dei rifiuti mondiali raccolti nelle aree urbane e il 40% di quelli trovati nel mare. In Italia 72 miliardi di mozziconi che generano un inquinamento persistente e pericoloso….Faccia lei

      3. # Sofia Andreini

        Non è il mozzicone il problema ma ciò che viene emesso nell’aria fumando, cioè inquinamento e possibilità di prendere malattie serie.

        1. # Domenico

          Perché voi pensate che bruciando un grammo di foglie di tabacco (una sigaretta) sia più pericoloso degli scarichi emessi da milioni di autoveicoli e da impianti di riscaldamento che bruciano centinaia di milioni di combustibile e da tutti i “termovalorizzatori” sparsi per la penisola che spandono allegramente nell’ atmosfera milioni di kg di sostanze nocive per la salute? Tornate per favore coi piedi per terra prima di scrivere scemenze!

          1. # Sofia Andreini

            Se leggeva tutti i commenti miei forse capiva che la scemenza non l’ho scritta io, ho ripetuto più volte ciò che mi ha risposto lei. Prima legga tutto poi guardi chi scrive scemenze.

  18. # giancarlo

    Condivido con Simo , ho un avuto un cane (un meticcio ) che ho curato e amato fino alla sua fine ( 15 anni ) ma mi stò rendendo conto che l’atteggiamento che oggi hanno tutti questi pseudo padroni , ci stanno portando all’odio degli animali che purtroppo non hanno colpa !!!!!

  19. # floyd

    Va bene l’amore per gli animali, questo va apprezzato, ma è possibile che chi non ha neanche il giardino possa tenere un cane? Comunque sia, il tema della quiete pubblica è importantissimo, e tra l’altro non riguarda solo gli animali (questo problema non va sottovalutato: i nervi alla lunga ne risentono).

  20. # TASSA SUI CANI

    Ci vuole la tassa sui cani. I cani aumentano la spazzatura prodotta da un nucleo familiare, sono animali che possono far danno agli altri e tra spese veterinarie e mangimi sono una spesa e chi ce l’ha è giusto che paghi una sopratassa anche alla luce del fatto che questi cani influenzano molto l’igiene ed il degrado dell’ambiente urbano che frequentano. Diritti e doveri devono andare di pari passo. Io se voglio un Maserati pago il superbollo e quindi mi limito ad auto più austere. Chi vuole il cane di grossa taglia che paghi il “superbollo” sulla taglia del cane.

  21. # M. V. Brambilla

    Giu’ le mani dai cani guai a chi tocca I cani…..
    Vero !!! Ma al solito non sono I cani il problema ma I signori padroni…. che prima di prendere un cane o qualsiasi altro animale dovrebbero fare dei test ben accurati su regole e comportamento per capire se e’ idoneo o no a prendere l’ animale.

  22. # Ciccio

    Boia che commenti. …Tutto sulle cacche .ma la parte dell’articolo che parla dei maltrattamenti agli animalisti non interessa a nessuno?

    1. # de...

      NO!!!!

  23. # elena meniconi

    Sembra che i cani sono la più grande disgrazia del mondo.ma guadatevi un po’ in giro mi sa che c i sono cose molto peggio. Beato chi non ha altri problemi. E i vigili qualsiasi cosa fanno vengono sempre criticati…ma datevi una calmata e speriamo che non abbia a venir peggio

  24. # Selene

    Ci vorrebbe la patente per detenere un cane, l’ho sempre pensato. Nella mia zona, popolare dove i giardini privati sono più unici che rari, hanno tutti cani giganteschi, vorrei vedere le condizioni di vita di queste bestie, senza uno spazio adeguato per muoversi. Tanti hanno cani da caccia, tutti col caratteraccio perché nessuno dei proprietari va a caccia, e il cane è represso nell’istinto, e quindi con carattere insofferente e agitato. Gente che si prende il rottweiler e non sa gestire neanche un carlino. Gente che sta fuori casa 12 ore al giorno e il cane chiuso in casa o, peggio, nella gabbia. Ci vuole un certificato che attesti che si è nelle condizioni adatte per detenere una certa razza, in mancanza dell’intelligenza per capirlo da soli.

  25. # SIGGI 1

    tanti cani dovrebbero portare al guinzaglio i padroni menefreghisti………..

  26. # prepotenti

    Al parco pubblico di Via da Verrazzano viene regolarmente chiuso ll cancello di accesso quando i padroncini dei cani sono dentro e li vogliono far correre liberi ! Chiudere un parco pubblico con il guinzaglio dei cani vi sembra una cosa da persone civili ? Cosa ne pensa la Municipale che fa finta di non vedere ?

  27. # Fabrizio

    171 multe per cani non a guinzaglio è una cosa ridicola con tutti i cani che circolano

  28. # Zara

    Con una tassa sui cani “certe persone” si sentirebbero maggiormente autorizzate a lasciare le deiezioni sui marciapiedi, direbbero…. “tanto pago, devo anche raccoglierla ? ” inoltre non sarebbe giusta verso quei padroni corretti. Piuttosto, dovrebbero mettere molti più cestini, proprio per agevolare chi le raccoglie, invece ce ne sono sempre di meno…… bah!

  29. # Ioannis

    Ma a Livorno in quanti rispettano la norma sui cani? Paletta con busta, museruola al seguito, guinzaglio max 1, 5 metri, non tenere cani sciolti. Io tutti quelli che vedo sono fuoti norma. Vi sono alcune zone della città che sembrano campi minati per troppe deiezioni canine non raccolte. Vedi lungomare sia sulla passegggiata che sotto gli alberi. Poi vi sono quei padroni che fanno fare i bisogni ai cani davanri i negozi e sopra gli arredi esterni dei negozi. Questi sono persone civili??? Ditemi Voi come definirli.

  30. # mind

    …ma sul lungo mare di Antignano e Ardenza ci passate mai?…perché quotidianamente su quella passeggiata la gente porta i cani a passeggio senza guinzaglio e museruola……….

  31. # Bobby

    Io sono propietario di un 🐕 e ritengo giusto intensificare i controlli e adottare multe esemplari perché c’è troppa ignoranza a giro,abito in zona stazione e basta entrare nei due parchi adiacenti via orosi e morvillo per vedere il comportamento dei padroni ma anche in tutta la città!!

  32. # fabio

    A Livorno l’area di sgambatura/toilette per cani è tutta la città, sei fortunato se non ti vengano a farla in casa.

  33. # Ioannis

    Circa un anno fà una signora, al proprio cane fece fare i bisogni liquidi sulla base del cono fuori la gelateria, facendogli notare la cosa rispose contestuali parole “neanche gliela avesse fatta sulla vetrina”.Cosa ne pensate di persone del genere? Poi magari è anche una che si professa animalista. Etcc. Etcc.

  34. # FRANCO

    Avete ragione altro che multe a chi lascia il cane senza guinzaglio

  35. # frangiac

    Tutte le volte che ci sono i cani di mezzo come argomento , si nota sempre un malcontento generale .Si spera sempre dopo aver scritto un commento , che qualche persona con le palle vadrate che ha veramente a cuore la nostra città , legga questi commentii , tragga le conclusioni e faccia i dovuti passi per cambiare questa brutta moda che vige a Livorno, perché veramente molte persone ignoranti e dispettose , la stanno facendo sprofondare e diventare una cloaca a cielo aperto

  36. # Corinna

    La domanda sorge spontanea: se una persona viene uccisa LA COLPA E’ DELLA PISTOLA …O …DI CHI SPARA?…
    Così con il cane LA COLPA NON E’ DE LA CANE, MA DI CHI LO PORTA IN GIRO…!!!!!!….CHIARO???…

  37. # Asdrubale

    Terrazza Mascagni una colonnina TUTTA IMBRATTATA DI escrementi…..Il padrone del cane ha lasciato la firma?….

  38. # Delusa72

    Se avessi saputo prima dell’ignoranza imperante che c’è in questa città, non avrei mai adottato i due cani che ho.
    Chi non ha cani vede solo il risultato finale sparso per i marciapiedi della città ma in realtà non è “costretto “ a subire quotidianamente le vessazioni a cui sono sottoposti i padroni di cani che si comportano correttamente come la sottoscritta.
    Di sera l’illuminazione è scarsa pertanto quando si esce con i cani si rischia continuamente di pestare regalini…
    La mattina il marciapiede dietro casa mia è disseminato e anche i pratini, così capita di pestare qualcosa un giorno sì e uno no.
    Sono prevalentemente escrementi di cani grossi, e, visti gli orari, sarebbe facile x i vigili individuarli in quanto tramite l’anagrafe canina si può risalire a tutti quelli che hanno un cane di tg>20 kg in quella specifica zona e prelevare il dna. Chi non ha niente da nascondere è di sicuro tra i primi a presentarsi.
    Per quanto riguarda i cani lasciati liberi nei parchi e nei prati, non si sa come difendersi, io vado in giro con i miei cani che sono tg piccola sempre con l’ansia di incrociarne qualcuno, cosa che mi è successo sempre più spesso ultimamente.
    Mi sono trovata a discutere animatamente con alcune padrone maleducate che non solo non legavano il proprio cane ma volevano anche avere ragione.
    Per finire, la situazione non migliora neppure dentro ai recinti in cui i proprietari di molti cani sono così ignoranti da considerare di loro proprietà i suddetti in cui stazionano senza ritegno per tutto il tempo che gli pare senza alcuna decenza e poiché non guardano minimamente i propri animali lasciano anche lì i graziosi ricordini.
    Non esiste nessuna regolamentazione neppure qui, è tutto lasciato al buon senso del singolo.
    In definitiva chi si comporta correttamente subisce da tutte le parti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive