Cerca nel quotidiano:


Covid, arrivati i caschi per la ventilazione

Con questa dotazione, donata da Fondazione Livorno, si potranno allestire 33 nuove postazioni per l'eventuale ingresso di pazienti affetti da Covid-19

Martedì 31 Marzo 2020 — 10:10

Mediagallery

Il presidente Vitti: "L’abnegazione con cui stanno portando avanti l'attività è un grande esempio di come questa professione possa rappresentare una vera e propria missione di umanità"

Un primo contingente di caschi per la ventilazione donati da Fondazione Livorno è arrivato agli Spedali Riuniti di Livorno. Per gli altri l’azienda che li produce sta facendo il possibile per accelerarne l’invio. Con questa dotazione il team di medici e infermieri del presidio livornese sarà in grado di affrontare il picco di contagi previsto per i prossimi giorni, allestendo 33 nuove postazioni per l’eventuale ingresso di pazienti affetti da Covid-19 che necessitano un intervento immediato per problemi di ossigenazione. Appena arrivati, i kit di caschi sono stati sottoposti ad una verifica di conformità d’uso e già sono stati trattati i primi pazienti. Il prodotto è stato ritenuto ottimo e rappresenta in questo momento uno strumento di lavoro molto utile. Ai ringraziamenti pervenuti dal dott. Paolo Roncucci, responsabile del reparto di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale di Livorno e da “tutti i medici ed infermieri del reparto per questa generosa donazione”, Fondazione Livorno risponde facendo propria l’immensa gratitudine e il riconoscimento di tutta la collettività nei confronti di questi infermieri e medici e di tutti gli altri che sono scesi in campo per contrastare l’emergenza coronavirus. “L’abnegazione con cui stanno portando avanti la loro attività e il rischio a cui si sottopongono, coinvolgendo anche le proprie famiglie – ha detto il presidente di Fondazione Livorno Riccardo Vitti – è un grande esempio di come questa professione possa rappresentare una vera e propria missione di umanità”.

Riproduzione riservata ©