Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Mamma Beatrice: “Ostetriche infaticabili”

Domenica 12 Aprile 2020 — 10:05

"Sono stata aiutata e supportata in continuazione da tutte le ostetriche. Porterò sempre nel cuore il momento in cui allo stereo mi hanno messo Margherita di Cocciante"

Al primo piano dell’ottavo padiglione del nostro ospedale, tra cicogne disegnate e pancioni fotografati, inizia la vita. La neo mamma racconta la propria esperienza

di Giulia Bellaveglia

Al primo piano dell’ottavo padiglione del nostro ospedale, tra cicogne disegnate e fotografie di pancioni, inizia la vita. Beatrice Cosci, mamma di Margherita dal 28 marzo, ha raccontato a Quilivorno.it la sua esperienza nel reparto di Maternità recentemente attrezzato con la filodiffusione.
“Voglio ringraziare veramente tanto tutto il personale del reparto, in particolare l’ostetrica Elena – racconta Beatrice – Nonostante abbia avuto alcuni momenti di difficoltà le ostetriche presenti non si sono mai perse d’animo e mi hanno aiutata e supportata in continuazione senza mai stancarsi”.
La piccola Margherita, circa tre chili di tenerezza, e mamma Beatrice sono a casa e stanno bene.
“Porterò sempre nel cuore il momento in cui, dall’impianto stereo del reparto, è partita la canzone di Riccardo Cocciante intitolata Margherita, proprio come il nome della mia bambina. Le ostetriche si sono messe in coro a cantarla per me ed è stato un momento davvero emozionante”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©