Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Adesso online il libro di Ceccarini “Quello stadio è il nostro stadio”

Giovedì 3 Febbraio 2022 — 15:46

Il libro contiene due monologhi, uno con protagonista Armando Picchi e l’altro Mario Magnozzi, che utilizzando la prima persona raccontano le vicende umane e sportive dei due campioni livornesi, tra i maggiori, nelle rispettive epoche, anche a livello nazionale.

“Due monologhi che evidenziano il lato umano di Picchi e Magnozzi. Un libro del tutto particolare, originale, che attraverso la forma del monologo riesce a toccare l’anima ed a ricollegarci alla nostra livornesità”.
Così si espresse Enrico Fernandez Affricano, numero uno del club amaranto Magnozzi e presidente onorario dell’Unione Sportiva Livorno, quando a dicembre presentò “Quello stadio è il nostro stadio”, il libro del giornalista Marco Ceccarini dal significativo sottotitolo “emozioni e sentimenti come li avrebbero raccontati Picchi e Magnozzi”.
Il volume in copia cartacea, uscito negli ultimi giorni del 2021 per i tipi del Gruppo Ctl Editore di Livorno, è adesso disponibile su tutte le maggiori piattaforme di vendita on-line. L’acquisto diretto dalla piattaforma dell’Editore consente peraltro un piccolo sconto (clicca su questo link).
Il libro contiene due monologhi, uno con protagonista Armando Picchi e l’altro Mario Magnozzi, che utilizzando la prima persona raccontano le vicende umane e sportive dei due campioni livornesi, tra i maggiori, nelle rispettive epoche, anche a livello nazionale.
Il volume contiene la preziosa prefazione dello scrittore Giorgio Bernard, secondo cui si tratta di “una scrittura che è molto più di una storia”.
Ceccarini, giornalista professionista, redattore dell’agenzia d’informazione regionale Toscana Notizie, spiega invece così il senso di questa pubblicazione: “L’obiettivo era rendere omaggio a questi due grandi uomini e calciatori in occasione del cinquantesimo della loro scomparsa”. Entrambi scomparvero nel 1971 e il libro porta la data del dicembre 2021, anche se la maggiore disponibilità la si ha in questi giorni.

Condividi:

Riproduzione riservata ©