Cerca nel quotidiano:

Condividi:

A Collesalvetti Alba Clara e Notte Clara. Il programma

Martedì 12 Luglio 2022 — 08:29

Nella foto Chiara Mattioli (voce), una delle protagoniste del concerto “Omaggio a Milva – da Berlino a Buenos Aires” in programma alle 5.45 di domenica 17 luglio

La due giorni si apre domenica 17 luglio alle 5,45 con “Omaggio a Milva – da Berlino a Buenos Aires” alla Tenuta Insuese. Lunedì 18 luglio ad animarsi sarà il centro di Collesalvetti. Ecco il programma

“E la notte si fece luminosa…chiara”. Sono queste le parole utilizzate da chi ha vissuto in prima linea gli orrori della guerra e che di quel 18 luglio 1944, giorno in cui Collesalvetti fu liberata dal nazifascismo, conserva ricordi ancora nitidi. “Notte Clara” ed “Alba Clara”, sono nate così, dal desiderio di tener viva quella memoria che ha, al centro, la libertà, valore fondamentale ed imprescindibile. Appuntamento dunque, domenica 17 e lunedì 18 luglio, con una due giorni all’insegna della cultura, del buon cibo e del divertimento tra stand, mostre e spettacoli che coloreranno non solo le vie del centro di Collesalvetti ma, anche, la Tenuta Bellavista Insuese. “A tre anni dall’ultima edizione di “Notte Clara” – hanno spiegato le Assessore Mascia Vannozzi e Sara Paoli – l’Amministrazione Comunale ha voluto dare un segnale importante alla comunità: la pandemia ha limitato la nostra libertà e, oggi più che mai, abbiamo bisogno di ritrovare quegli spazi in cui ad essere protagonista è la condivisione”.
La due giorni si aprirà alle 5.45 di domenica 17 luglio: nell’incantevole cornice della Tenuta Bellavista Insuese “Lo Spondone” a Guasticce, andrà in scena “Omaggio a Milva – da Berlino a Buenos Aires” con Chiara Mattioli (voce), Perla Ignesti (violino elettrico), Camilla Tani (chitarra elettrica), Tommaso Menicagli (contrabbasso), Alfredo Nannetti (batteria), Paolo Filidei (pianoforte e direzione musicale), con la regia di Massimo Corevi.
Lunedì 18 luglio ad animarsi sarà il centro di Collesalvetti: alle 16.15 in piazza della Repubblica, la Fondazione Casa Cardinal Maffi presenterà “La versione migliore di te con gli altri”, scritto da Matteo Pardini , un saggio manuale che conduce il lettore in un viaggio verso la vita vissuta intensamente e, “Il sussurro dell’anima”, romanzo di Sara Lombardi e Gian Maria Felicetti, che apre le porte dello studio di uno psicoanalista alla ricerca di un equilibrio tra il metodo e l’essere. Alle 17.30 invece, spazio all’antologia poetica “Dalla stessa parte – uomini contro la violenza sulle donne”, volume curato da Salvatore Contessini e Salvatore Sblando, frutto di un progetto rivolto ai soli autori di genere maschile che, attraverso la poesia, hanno affrontato un tema delicato come quello della violenza contro le donne. L’evento, realizzato dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di Collesalvetti, vedrà come protagonisti Jonathan Rizzo, Diego Baldassarre e Gaetano Napolitano.
Dalle ore 18.00 alle ore 20.00, alla Pinacoteca Comunale “Carlo Servolini” di Via Umberto I°, sarà inaugurata la mostra-dossier “Paolo Paschetto: Ex libris, illustrazioni e capilettera dalla Donazione Tetro”, promossa dal Comune di Collesalvetti, ideata e curata da Francesca Cagianelli e Francesco Tetro in collaborazione con la Biblioteca Comunale “Chiara Cataldi”, messa in campo in vista della valorizzazione del patrimonio artistico colligiano in direzione del reparto grafico e quindi in stretta osservanza con l’ormai pluriennale mission museale.
Con l’occasione sarà possibile visitare l’esposizione in anteprima assoluta di un piccolo corpus grafico di Paolo Paschetto (Torre Pellice, 12 febbraio 1885 – 9 marzo 1963), composto da ex libris, illustrazioni e capilettera selezionati dal corpus della donazione Tetro:Ex libris Marco De Rubris, “Ostinato desio di saper oltre Marcus De RubrisGenuensis” (1925), xilografia; “Gloria a Dio nei luoghi altissimi” (1928), xilografia; Capolettera (1928), clichè; Post mortem vivere ultra (1930), litografia; 1930; Cristo e l’agnello(1930), clichè, accompagnati da pannelli documentari e da una video-installazione dedicata alla complessa e internazionale carriera artistica di Paschetto, tra grafica, pubblicità, filatelia e arti decorative. Contemporaneamente, in Via Roma, Piazza della Repubblica e Via Umberto I°, saranno allestiti stand gastronomici, di artigianato e di presentazione delle associazioni del territorio.
Tra queste, i Cavalieri di Santa Giulia, che, oltre ad essere presenti con materiale divulgativo, gadget e filmati, allestiranno uno spazio per lo stazionamento di un cavallino. Il cavallino sarà a disposizione di quanti desiderano informazioni e conoscere di più l’animale o poter fare un piccolo giro.
Le attività svolte dai Cavalieri di Santa Giulia insieme al Cammino di Santa Giulia, saranno presentate sul palco principale alle 19.30 con gli interventi di Carlo Picchietti (vicepresidente dell’Associazione del Cammino di Santa Giulia), Laura Petreccia, (vicepresidente dei Cavalieri), Antonino Tinnirello (direttore tecnico dei Cavalieri di Santa Giulia). In via Roma, presso il Bar Gigi, sarà allestita una mostra fotografica con gli scatti più belli realizzati dal gruppo “Happy Click” composto dalle alunne e dagli alunni della Scuola Secondaria di primo grado “M.Marcacci” di Collesalvetti, coordinati dalla Prof.ssa Debora Porta. Alle 21.30, in piazza della Repubblica, la Scuola di Danza e Cultura “Danzaria”, associazione presente sul territorio da oltre vent’anni che ha all’attivo partecipazioni a concorsi di rilievo nazionale ed internazionale, presenterà un estratto dal saggio spettacolo #ceraunavolta. Un viaggio indimenticabile tra i film cult che hanno fatto la storia del cinema attraverso la danza moderna, l’hip hop e il syncro latin. In via Roma invece, evento musicale curato dalla Scuola “Clara Schumann” con la “Moruga drum”, la street percussion band che suona i tipici strumenti utilizzati nella BATUCADA, ma che si lascia influenzare, oltre che dai ritmi tradizionali brasiliani, dai generi musicali come rock, afro, arabo, pop, D&B ed altri. Ad accompagnarla, le coreografie dei Million Dollar Breakers by Artemide. La band, successivamente, si sposterà per in piazza della Repubblica per il gran finale. “Desideriamo ringraziare gli uffici comunali – hanno concluso Vannozzi e Paoli – tutte le associazioni del territorio che si sono messe a disposizione per la realizzazione di questo evento e i commercianti. Ci auguriamo che siano davvero un’alba e una notte “clara”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©