Cerca nel quotidiano:


“Perché il Goldoni è il Goldoni”, è già sold out il Sanremo livornese solidale

14 cantanti in gara, abbinati in 7 coppie sorteggiate che si esibiranno venerdì 25 marzo alle 20. Obiettivo della serata, l'acquisto di un social taxi inclusivo: ecco di che cosa si tratta

Venerdì 18 Marzo 2022 — 20:53

di Giulia Bellaveglia

“La cosa è partita come uno scherzo, ma quando sono passato a vedere le prove sembrava davvero il Teatro Ariston. Ci tengo a precisare che questo spettacolo è quello che ha venduto più biglietti, dopo il concerto di Ligabue nel 2004”. Con queste parole, il sindaco Luca Salvetti introduce uno degli eventi più stravaganti della stagione del Teatro Goldoni: “Perché il Goldoni è il Goldoni – Il festival che non avete mai visto né sentito”, la serata solidale in programma per venerdì 25 marzo alle 20, chiaramente ispirata al celebre festival di Sanremo, con una conduzione d’eccellenza; quella del primo cittadino affiancato dalla vicesindaca Libera Camici (foto in pagina di Lorenzo Amore Bianco).
Sorteggiate le 7 coppie dei 14 i cantanti in gara, suddivisi per metà tra padrini, personaggi del mondo dello spettacolo, e rivelazioni, appartenenti ad ambiti sportivi, istituzionali e del giornalismo: Elina Pellegrini e Stefano Cresci, Simone Fulciniti e Dario Ballantini, Claudia Pavoletti e Marco Voleri, Francesca Ricci e Emanuele Gamba, Giorgio Niccolai/Giacomo Niccolini/Fabrizio Pucci e Claudio Marmugi, Alessandro Guarducci e Simone Lenzi, Francesca Cecchi e Fiaschi/Menicagli.
A decretare il duo delle meraviglie e un vincitore per categoria, una vasta e variegata giuria che avrà il compito di assegnare un trofeo realizzato dall’artista Fabio Leonardi. Previsto inoltre un premio della critica assegnato dalla stampa e un premio del pubblico. “Un evento che va al di fuori della nostra quotidianità – aggiunge il direttore del Teatro Goldoni Mario Menicagli – La prima volta in cui un’esigenza sociale di scopo benefico diventa l’elemento principale”.
Quanto raccolto attraverso la vendita dei biglietti (già sold out a distanza di sola una settimana), verrà infatti devoluto prevalentemente all’acquisto di un social taxi inclusivo, dedicato al trasporto delle persone con disabilità, sia per necessità che per svago; idea nata da una delle tavole istituite dalla Consulta delle associazioni del Comune di Livorno dedicata a disabilità, non autosufficienza e ridotta autonomia. Il restante, sarà invece destinato alle persone con simili difficoltà provenienti dall’Ucraina. “Per un disabile non esistono sabati o domeniche, figuriamoci le feste comandate. Nella maggior parte dei casi un disabile è quello e basta – spiega Fabrizio Torsi, presidente di In Associazione – In realtà in noi c’è vita, dignità e libertà. Se voglio uscire di casa per mangiare un gelato devo essere, come tutti, libero di poterlo fare. Le difficoltà ci sono, noi ci mettiamo comunque il coraggio, questo progetto ci offre la speranza, o meglio la possibilità di dare colore anche al nostro mondo”. Maggiori informazioni sull’evento sul sito del Teatro Goldoni. Per scoprire i NOMI di chi compone la GIURIA clicca qui o sul link in fondo all’articolo. Clicca qui invece per consultare il REGOLAMENTO della gara canora.

Riproduzione riservata ©