Cerca nel quotidiano:

Condividi:

“Un liberale, giurista e banchiere”, un convegno in ricordo di Mario Miccoli

Giovedì 17 Novembre 2022 — 13:17

Nella giornata di venerdì 18 novembre, dalle 16,30 nei locali della Fondazione Livorno in piazza Grande, 23 un convegno dal titolo "Mario Miccoli, un liberale, giurista e banchiere" per ricordare un grande uomo che ha scritto la storia della sua città. Il programma della giornata

Lo scorso anno, il 4 ottobre del 2021, ci lasciava il notaio Mario Miccoli, spentosi all’età di 77 anni dopo aver lottato contro una malattia per tre lunghi anni. Nella giornata di venerdì 18 novembre, dalle 16,30 nei locali della Fondazione Livorno in piazza Grande, 23 un convegno dal titolo “Mario Miccoli, un liberale, giurista e banchiere”. Un momento per ricordare un grande uomo che ha scritto la storia della sua città tra i molteplici interessi privati, i suoi valori umani, e le attitudini professionali che lo hanno contraddistinto durante la sua esistenza.

L’intervento di apertura in programma per le 16,30 è riservato al dottor Sergio Ceccuzzi, presidente del Banco di Lucca e del Tirreno a cui succederà l’avvocato Luciano Barsotti, presidente Fondazione Livorno. Alle 16,50 come da programma, parlerà ai microfoni ricordando Miccoli il cavaliere del lavoro Antonio Patuelli presidente della Cassa Ravenna e A.B.I.. Sarà il turno dell’imprenditore Gadiele Polacco e del professor Giancarlo Laurini, presidente emerito Consiglio Nazionale Notariato. Toccherà poi al professor Francesco Paolo Luiso, professore di Procedura Civile Università di Pisa. Saluti di conclusione in programma per le 18,10 affidati a Raffaello Morelli e alla figlia del notaio Miccoli, Silvia Miccoli.

Chi era il notaio Mario Miccoli – Nato a San Gimignano il 1° gennaio 1944, frequenta il liceo classico di Livorno diplomandosi nel 1962. Vincitore di borsa di studio al Collegio Mario Bracci di Pontignano (Si) si laurea nel 1966 con tesi in diritto privato e voto di laurea di 110 e lode.

Dopo la pratica di notaio e di avvocato, conseguito il titolo di Procuratore Legale, nel 1969 è assunto in Procter & Gamble in qualità di marketing manager. Vincitore di concorso notarile, entra nella professione nel 1974 ed esercita prima nel distretto di Catania e poi, dal 1976, in quello di Livorno fino alla quiescenza per raggiunti limiti di età nel dicembre 2018. Nel notariato è stato attivo sia nell’organizzazione nazionale (Segretario del Consiglio Nazionale per sette anni) sia in quelle internazionali in virtù anche dell’ottima conoscenza di inglese, francese e spagnolo (Segretario della Commissione dei Notariati dell’Unione Europea e Segretario, poi Vicepresidente, dell’Unione Internazionale del Notariato fino al 2016).

Ha esercitato come Giudice Onorario Aggregato disponendo la chiusura di 4.000 fascicoli arretrati di cui oltre duemila con sentenza. Ha tenuto un corso di informatica giuridica all’Università Federico II di Napoli, facoltà di Economia e Commercio.

Al suo attivo numerose pubblicazioni di carattere giuridico e la responsabilità del settore Disciplinare della Rivista Notariato edita Wolters Kluwer; frequenti negli anni le collaborazioni con il quotidiano Il Tirreno di Livorno.

In gioventù ha praticato attivamente la scherma presso il Circolo Fides di Livorno del quale in seguito è stato Presidente ed   il nuoto ( Campione Italiano Master   a squadre con la Folgore Livorno). Nel 1986 ha conseguito il brevetto di pilota aeronautico divenendo poi Presidente dell’Aero Club Livorno. Praticava le immersioni subacquee deep water.

E’ stato Membro del Consiglio di Amministrazione di Centro Leasing spa e de La Cassa di Ravenna spa; su indicazione de La Cassa di Ravenna è stato Consigliere del Banco di Lucca e del Tirreno spa del quale, nel 2011, è stato nominato Presidente.

Sposatosi nel 1969 con Laura Ricci hanno avuto tre figlie Silvia, Francesca e Claudia.

Condividi:

Riproduzione riservata ©