Cerca nel quotidiano:


Pancaldi, apriamo. Ecco come

Parla, dopo tanti anni, lo storico gestore dello stabilimento balneare, Giorgio Bonaventura. Ecco la sua lettera ai clienti

Domenica 24 Maggio 2020 — 13:00

Mediagallery

Non sarà presente, inizialmente, l'ombrellone bensì i lettini oppure poltrona oppure marinella (2 pezzi per postazione a discrezione). Se le normative vigenti (non confacenti alla costa di Livorno) saranno nei prossimi mesi allentate, saranno aggiunti a chi desidera, presso le proprie postazioni, gli ombrelloni

I Bagni Pancaldi hanno pubblicato le norme utili e necessarie per la riapertura dello storico stabilimento balneare cittadino per questa estate 2020. Lo hanno fatto tramite una lettera che lo storico gestore, Giorgio Bonaventura, ha pubblicato sui social ufficiali del Bagno rivolgendosi ai clienti e che riportiamo in maniera integrale qua sotto.

Cari clienti, in questi mesi difficili, il nostro staff ha provato a starvi vicino con aggiornamenti e risposte a quesiti h 24. Al passo con i tempi, una comunicazione ed informazione giusta, corretta e veritiera, alla lunga paga sempre. Ci siamo aperti al dialogo e all’interscambio di idee ed opinioni.
Anche critiche da parte vostra, perché come in tutte le buone “ famiglie” la comunicazione è importante. Per noi siete una seconda “famiglia” negli anni abbiamo visto le vostre generazioni crescere, prima figli, poi genitori ed in alcuni casi nonni. Ci rende molto orgogliosi essere un punto di riferimento per le vostre estati da anni. Ora sono io in prima persona che parla a voi, Giorgio Bonaventura. In tutti questi anni (lavorativa e sociale) credetemi, ne ho viste tante, dalla seconda guerra mondiale, la fuga, lo smarrimento e poi la rinascita, inventandosi ed rinnovandosi. Quello che è accaduto in questi mesi, mi ha lasciato profondamente colpito e scosso. Siamo rimasti li, increduli, ascoltando un silenzio assordante creatosi nelle nostre città. Il vuoto lasciato dalle miglia di morti. La paura di potersi ammalare, di poter morire .
Un duro colpo per famiglie, imprese, per il tessuto sociale ed economico mondiale, per lo più ora in ginocchio. Una luce in fondo al tunnel sembra iniziare a vibrare, noi ci crediamo e con attenzione, rispettando le norme molto rigide che ci hanno imposto, abbiamo deciso di aprire lo stabilimento. In questi giorni ci siamo confrontati con gli organi competenti, tra di noi e con i colleghi. Scambiandoci riflessioni e valutazioni.
Siamo arrivati alla seguente conclusione per garantire a tutti i nostri clienti l’accesso, ma in sicurezza.
Ecco, per questa stagione, attrezzature e servizi che potranno essere confermati. Conferme delle proprie postazioni, dove non sarà presente, inizialmente, l’ombrellone bensì i lettini oppure poltrona oppure marinella (2 pezzi per postazione a discrezione). Se le normative vigenti (non confacenti alla costa di Livorno) saranno nei prossimi mesi allentate, aggiungeremo a chi desidera, presso le proprie postazioni gli ombrelloni. Saranno implementate oltre a quelle già presenti, zone d’ ombra con gazebi.

Se inseriamo adesso gli ombrelloni, più del 50 % dei nostri clienti quest’ anno, non potrà essere confermato. Inoltre chi fosse confermato, non potrebbe aver garantito il proprio posto, in quanto dovremmo per non fare disparità tra clienti, “tirare a sorte” tra gli stessi.
Per evitare queste modalità, abbiamo deciso di dare questa possibilità iniziale .

Per gli altri servizi:
– Cabine: Sì e dovrà venire a prenotare il titolare della stessa
– Bar: Si
– Ristorante: Si
– Piscina: Regolamentazione igienico sanitaria e distanziamento, logistica in produzione
– Spiaggina: Si
– Attività sportive: Yoga e Pilates ed altre attività, che stiamo definendo in base alle normative vigenti.

I listini prezzi saranno aggiornati nei prossimi giorni.  Come da comunicato, da domani saranno attivi i punti informazione: segreteria, Facebook, telefono, mail. Un caro saluto a tutti voi, sperando nel vostro buon senso, collaborazione e senso civico”.

Giorgio Bonaventura

Riproduzione riservata ©