Cerca nel quotidiano:


Terremoto, ecco cosa serve e come aiutare

Come comunità albanese nel territorio livornese ci siamo sentiti in dovere di fare qualcosa, è nato un gruppo spontaneo di persone che dal 28 novembre...

Sabato 30 Novembre 2019 — 08:26

Mediagallery

Roland ci ha chiesto martelli pneumatici, caschi da lavoro con lucina, generatori, tronchese, motosega e torrefaro. E' possibile contribuire acquistando un biglietto della lotteria in uno dei bar indicati in questa lettera

Come comunità albanese nel territorio livornese ci siamo sentiti in dovere di fare qualcosa. E’ nato un gruppo spontaneo di persone che dal 28 novembre si è messo in moto per raccogliere fondi che saranno destinati all’acquisto di attrezzatura per chi lavora sotto le macerie. Abbiamo deciso di destinarli in questa fase a questa attività perché abbiamo sul campo un nostro concittadino che è presente nel territorio, il ragazzo si chiama Roland Doja, un ragazzo che ha esperienza nel campo visto che negli ultimi anni è stato attivo con le solite modalità nelle zone terremotate in Italia. Lo abbiamo da subito contattato per capire e coordinarci per le necessità primarie visto che hanno vietato di far partire alimenti e vestiario per eccesso sul posto. Roland ci ha chiesto martelli pneumatici, caschi da lavoro con lucina, generatori, tronchese, motosega e torrefaro. Troverete dei contenitori dove contribuire acquistando un biglietto della lotteria (simbolico) che costa 10 euro al bar Primavera in via Gramsci, caffè Paradiso in via Maggi, bar In Borgo Caffè in Borgo Cappuccini, bar Sirena in piazza Mazzini. Inoltre saremo presenti all’Ipercoop a Porta a Terra e domenica permessi permettendo saremo nei pressi di piazza Grande. Questa è la prima fase che si fa con urgenza e da lunedì 2 dicembre saremo operativi con un conto corrente dove ognuno potrà contribuire fino al 22 dicembre così da poter destinare ulteriori aiuti coordinati da persone di nostra fiducia. Come sempre ci metteremo la faccia in prima persona perché sia tutto trasparente e gli aiuti arrivino a destinazione. Ringraziamo i vigili del fuoco a nome di tutta la nostra comunità. E un grazie particolare alle Brigate di Solidarietà Attiva che ci hanno consentito di avere delle agevolazioni sui trasporti delle merci fino in Albania.

Comunità albanese di Livorno

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.