Cerca nel quotidiano:


Schianto fatale: muore la mamma, grave la figlia. Un’altra tragedia della strada la sera prima

Il sinistro è avvenuto sull'Aurelia, circa 5-600 metri dopo lo svincolo per Tirrenia in direzione nord, all'altezza del km 327 + 700

giovedì 13 Aprile 2017 17:43

Mediagallery

Incidente mortale avvenuto intorno alle 16,30 del 13 aprile sull’Aurelia (clicca qui – travolto e ucciso sull’Aurelia intorno alle 21 del 12 aprile) a seguito di uno scontro fatale verificatosi tra un’autovettura e un mezzo militare dei paracadutisti della caserma Gamerra di Pisa, nello specifico si tratta di un furgone telonato che stava trasportando una torre-faro. Il tragico bilancio al momento parla di una vittima, Tiziana Biancani di 55 anni, residente a Pisa, e della figlia della donna, 27 anni, rimasta gravemente ferita e trasportata al pronto soccorso di Cisanello. Lievemente ferito anche un militare che era all’interno dell’abitacolo del furgone finito fuori strada nel disperato tentativo di evitare in qualche maniera l’impatto con l’utilitaria.
Il sinistro, avvenuto circa 5-600 metri dopo lo svincolo per Tirrenia in direzione nord all’altezza del km 327 + 700, ha visto protagonista una Toyota Yaris, che viaggiava in direzione Livorno, ed il furgone militare diretto nella direzione opposta.
La strada è stata chiusa alcune ore per permettere le operazioni di soccorso e di messa in sicurezza della carreggiata. Sul posto vigili del fuoco, polizia municipale, polizia stradale, carabinieri, Misericordia di Pisa, la Svs da via San Giovanni, a Livorno, e la Pubblica Assistenza di Collesalvetti.

Riproduzione riservata ©

31 commenti

 
  1. # 0586

    questa strada è molto pericolosa sarebbe il caso che Livorno e Pisa si impegnino a metterla in sicurezza una volta per tutte sono pochi km in fondo, partire dagli alberi da togliere in maniera completa….

    1. # Giacomo

      Per ELIMINARE la pericolosità degli alberi basterebbe un guardrail continuo che eviti alle auto fuori controllo di incunearsi tra i fusti. STOP al tagliare esseri viventi secolari che abbelliscono il paesaggio in nome della sicurezza, e creare deserti come tra Coltano e Pisa o a Migliarino.

      1. # quintilio

        Giacomo , ma quale deserto, se tagli quelli sulla strada…….vedi gli altri migliaia e migliaia di Pini di Coltano, s. Rossore, Campo Darby…..hai voglia te di Pini!

    2. # piratatirreno

      Messa in sicurezza ok, ma togliere gli alberi direi proprio di no.
      Quando le auto vanno contro le case cosa si fa, si demoliscono anche quelle?

      1. # claudio

        Penso tu sia un ambientalista,chiedi ai genitori,mogli,figli delle persone decedute per essere andati a sbattere contro l’arberi di questa strada,vuoi per la velocta’ ma soprattutto dalle radici che escono dalla strada come arberi di traverso,no le case non si demoliscono se no ci sono problemi di viabilita’ ma sono state demolite se ci sono stati problemi,puoi andare a leggere articoli di case in curva su strade di montagne etc. etc.Condoglianze alla famiglia e una pronta guarigione alla ragazza.

        1. # piratatirreno

          Non sono un ambientalista, ma non sono neanche uno che sputa sulla natura. Un guardrail come dice giustamente “Giacomo” risolverebbe il problema.
          Invece mi sembra che tu sia un “antinaturalista”, visto che vuoi abbattere alberi nel segno della sicurezza…..ricordandoti che l’incidente di cui parliamo è un “frontale” con un camion militare e non con un albero…….allora togliamo dalla circolazione tutti i camion.
          Sono spiacente per le persone che hanno avuto delle perdite a seguito di incidenti contro gli alberi (ma anche contro auto, camion, ecc…).
          Un “forza e coraggio” alla ragazza che sta combattendo per tenersi stretta la propria amatissima vita.
          Condoglianze invece per la madre che ha avuto la peggio.
          Ultima cosa….andate piano e il cellulare, quando guidate, mettetelo in bauliera!

      2. # 0586

        come è possibile allargare la carreggiata se non togli gli alberi…..ma un minino di riflessione no è??tutti ambientalisti ….ma menomale ne hanno già razzati 150 di pini sull’aurelia vai!!!

    3. # Sally

      Proprio ieri ero diretta a Tirrenia passando per coltano e l’incidente era avvenuto poco prima infatti un vigile deviava chi era diretto a Pisa, ma mentre percorrevo la strada alberata alla velocità consentita un uomo di una certa età sorpassava me e le auto che mi precedevano, con la linea continua e ha proseguito il suo sorpasso anche sul ponte per poi rientrare in corsia non appena ha visto il posto di blocco, non so cosa abbia causato l’incidente è sono dispiaciuta per chi ne è stato coinvolto ma penso che dietro c’è spesso una negligenza e irresponsabilità di chi guida!

      1. # luca

        concordo in pieno. Non è bello commentare dopo che accadono certi fatti, ma non è nemmeno corretto cercare colpe dove non ci sono. Bisognerebbe che ognuno di noi si facesse un esame di coscenza ed imparasse da questi,purtroppo drammatici, fatti.Invece non impariamo mai la lezione, sorpassi azzardati, limiti di velocità non rispettati( e non di pochi km/h), segnaletica ignorata( rossi, arancioni etc etc), precedenze non date, telefonini,chat etc etc.purtroppo dopo è tardi per rimediare.Speriamo che questa ennesima tragedia possa servire a tutti noi ad aprire gli occhi.Ogni giorno corriamo, corriamo ,corriamo quasi sempre per cose inutili che possono essere fatte con tranquillità pochi minuti dopo. Le più sentite condoglianze alla famiglia

      2. # Diego

        Anch’io ero li ed ho visto questo pazzo sorpassare la fila di macchine sulla linea continua sul ponte di Coltano oltretutto sul dosso! Roba da matti …da strappargli la patente, tanto e’ vero che ho pensato subito che probabilmente quest’auto fosse stata causa dell’incidente, il comportamento di questa persona assolutamente da criminale, poteva fare un frontale ma e’ stato due volte fortunato! La prima perche’ gli e’ andata di lusso senza scontrarsi con nessuno, la seconda perche’ non e’ stato visto dalle autorita’ giudiziarie presenti sul luogo dell’incidente.

    4. # #piantiamo alberi

      questa è bella…alberi killer???!!!come si fa a dare la colpa agli alberi?! è assurdo! è come dire che è colpa degli elefanti se hanno le zanne così pregiate e qualcuno li uccide per venderle!… dai sei simpatico questo si!

  2. # Aronne

    Se la strada è pericolosa non è solo a causa dei pini ( che comunque sarebbe uno scempio abbattere..). La velocità massima consentita dovrebbe essere per tutto il tratto di 60/70 Km/h. Sorpassare dovrebbe essere vietato. L’ho fatta tante volte e spesso ho preferito farmela a 60 dietro un TIR che tentare manovre azzardate. E più di una volta ho visto auto invadermi la mia corsia costringendomi a frenare per farle rientrare. Andiamo più piano gente, cinque minuti in più non fanno male a nessuno….

    1. # mi fate ride

      Arone se tu stessi più distante dai veicoli che ti precedono non ci sarebbe bisogno di frenare per far entrare le auto che lecitamente superano nel rettilineo. La distanza di sicurezza cosa sconosciuta!

      1. # mi fai piange

        la distanza di sicurezza prevede che tu stia ad una distanza tale da riuscire a fermarti se il veicolo che ti precede rallenta e/o si ferma improvvisamente per un qualsiasi motivo.Te ci riesci a mantenere la distanza di sicurezza con il solito furbo che sorpassa e poi ti si infila a 2 metri e frena? è dovere anche di chi sorpassa rispettare tali norme, e certamente di non fare come una molla Codice della strada, questo sconosciuto…

  3. # rena

    Francamente in questo caso la strada ci entra poco e men che meno gli alberi dalle notizie della televisione c’è stato un tragico sorpasso e purtroppo la signora ha perso la vita

  4. # Kristy

    Occorre molta attenzione e prudenza, da parte di tutti, nel guidare.

  5. # Marco

    I pini sulla strada andrebbero abbattuti anche perché sono piante le cui radici crescono in superficie e devastano l’asfalto rendendo la strada sconnessa. Si potrebbero ripiantare altri pini in aree degradate per recuperarle. Ma al solito si fanno i discorsi alla rovescia tagliare le piante per rendere più sicure le strade non va bene mentre cementificare una collina intera per farci porta a terra con negozi doppioni va bene.

  6. # adriano

    tagliare gli alberi ma siete assurdi basterebbe che la gente rispettasse i limiti di velocita e non facessero sorpassi azzardati

  7. # CLAUDIO

    MA UN’AUTOVELOX A POSTAZIONE FISSA NOO?????

    1. # PITTARO

      Ce ne vorrebbe uno ogni 20 metri per avere la certezza che il limite venga rispettato

  8. # ALF

    Premetto che sono totalmente contrario all’abbattimento dei pini. Sicuramente un guardrail proteggerebbe dal frontale con gli alberi. Il problema è che le radici stanno distruggendo il manto stradale. La strada è diventata un percorso di guerra, tra poggi e buche.

    1. # 0586

      Metti il guardrail così vedrai che i frontali aumentano in maniera esponenziale visto che le auto non finiranno mai nel fosso e contro i pini…abbattere le piante e fare corsie più larghe per andare a 70/80 km/h in tutta sicurezza!

      1. # luca

        c’è l autostrada, e puoi andare fino a 130

  9. # vasco

    Quella strada la percorro tutti i giorni ed è molto pericolosa. Non sono solo gli alberi ma anche gli uomini che guidano al limite dell’incoscienza. Sorpassi spregiudicati per guadagnare qualche minuto. Il massimo della pericolosità è in corrispondenza dei due distributori e della deviazione per Coltano. Un sorpasso in quella zona è da matti in quanto si possono immettere all’improvviso altre macchine sulla carreggiata.

  10. # mifairide

    Tagliare i pini di volata!! Va messa in sicurezza…fra dossi, dislivelli, buche…è un far west!

  11. # Redioli

    Tagliare i pini di volata potrebbe anche starci, ma andare piano e è cosa altrettanto gradita!!!

  12. # ema

    Fateci anche una ciclabile

  13. # Marco

    Io dico perché non mettono uno spartitraffico a terra che divide le due corsie e allargare la strada o dare l’opportunità a tutti coloro che vengono da Livorno a da Viareggio di prendere l’autostrada a un prezzo più accessibile.

  14. # steve

    Da anni faccio quella pericolosa strada. Se si volesse mettere in sicurezza quella strada occorerebbe fare il raddoppio. C’è lo spazio lateralmente per fare due corsie e lasciare i pini nel mezzo mettendo il guardrail. Invece la strada è rimasta cosi’ dagli anni 60 ed è pericolosa. Le manovre azzardate sono la causa degli incidenti, ma in questi anni nulla è stato fatto per migliorare la sicurezza. E’ stato fatto il nuovo ponte uguale al precedente, per esempio perchè non è stato fatto più largo per ricavare una corsia di emergenza? tutte le opere su quella strada sono state fatte al risparmio lasciando stare tutte le situazioni come erano prima. Poi non lamentiamoci se le persone ci perdono la vita.

  15. # Francesco

    Uno spartitraffico centrale e il problema è risolto
    Condoglianze alla famiglia.

    1. # mi fate ride

      Uno spartitraffico da Pisa a Livorno è proprio quello che ci vuole. Ha per caso pensato di brevettare questa idea geniale? Sa, un’intuizione del genere ci sta che glie la rubino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.