Cerca nel quotidiano:


Maxi rissa in piazza, arrivano i carabinieri: 3 fermati

Ma i commercianti della zona non ci stanno. "Il quartiere non è solo quello che si legge. Ecco cosa facciamo per rilanciare la zona"

Venerdì 2 Settembre 2016 — 11:30

Mediagallery

Gentili lettori, vi invitiamo a commentare non oltre il concetto di “critica”. I commenti discriminatori che finiscono per alimentare la rabbia e quelli rivolti a cercare lo “scontro” con il lettore non verranno pubblicati. Grazie della collaborazione.

Una violenta rissa è andata in scena, nella notte del 2 settembre, in piazza Garibaldi tra alcuni cittadini stranieri (clicca qui per leggere e ascoltare la voce dei commercianti della zona che lavorano per il rilancio del quartiere). I carabinieri della radiomobile sono immediatamente intervenuti a seguito delle numerose segnalazioni giunte al 112 da alcuni residenti della zona che, svegliati dalle urla, hanno assistito alla scena. Giunti sul posto, i militari hanno constatato come molti dei soggetti coinvolti nella rissa si fossero nel frattempo già dileguati, lasciandosi pero’ alle spalle due persone ferite a terra: un cittadino rumeno del 1972, ed un altro di origine peruviana del 1954. I due uomini sono stati soccorsi dal personale del 118 e trasportati, non in pericolo di vita, in ospedale per diverse ferite da taglio. Nelle prime ore della mattina, inoltre, si è presentato al pronto soccorso un terzo individuo, anch’egli peruviano, il quale presentava analoghe ferite da arma da taglio. Gli accertamenti dei militari hanno consentito di accertare come la rissa avesse coinvolto diversi extracomunitari a seguito di un diverbio per futili motivi. I tre feriti sono stati pertanto tutti denunciati in stato di libertà.

Riproduzione riservata ©

36 commenti

 
  1. # Alla frutta

    che schifezza… chiudere tutti i locali in zona che gli attirano tassativamente entro le ore 20,00 vietando la vendita di alcolici in qualunque ora del giorno. Vedrai che tanti vagabondi se ne andrebbero da li. E’ veramente uno schifo non poter vivere tranquillamente in città perche nessuno e dico NESSUNO ti tutela da questa gentaccia.

  2. # Morchia

    Città allo sbando… poi il Sindaco si meraviglia se gli rubano il computer sul sedile dell’auto, la città è in mano alla delinquenza ormai.
    Prefetto se ci sei batti un colpo!

    1. # Robe

      Prefetto? Perché si son mai sentiti il Prefetto, il Questore o il Sindaco parlare con i cittadini e cercare una soluzione a questi problemi di vivere “civile”? Non mi pare che abbiano mai risposto nessuno dei suddetti a critiche pubblicate su questo quotidiano o altri. Forse hanno a cuore problemi più importanti della sicurezza personale dei cittadini. Le zone in cui loro abitano sono ben presidiate per la loro incolumità!!!

  3. # Bobby

    che bello, Livorno è finalmente una città internazionale!

  4. # giancarlo

    Qualcuno si meraviglia ? solo in nel mese di agosto ne sono arrivati oltre diecimila , i paesi confinanti hanno chiuso l’ingresso , dove devono andare ? noi li andiamo a prendere sulle coste libiche e ce li portiamo a casa (nostra ) non dei politici.

    1. # serena

      No però guarda, siccome c’è già abbastanza confusione sull’argomento, non confondere ulteriormente le idee: Questi sono rumeni e peruviani: Non arrivano col barcone peruviani e rumeni. Sennò passate per quelli che manco leggono l’articolo.

  5. # Jobbee

    ….contro la delinquenza e la microcriminalità ci volevano funzionari di polizia come Marco Staffa!
    Questa è un’area talmente degradata che se ci mandi la pattuglia dei vigili anti degrado, te la prendono a bottigliate e a coltellate e la volante incendiata! La questura e il comando provinciale dei Carabinieri vogliono prendere provvedimenti o no?

  6. # Stelio

    nelle citta’ come londra Amburgo Parigi
    sono all’ordine del giorno
    si prendono i colpevoli (esteri o no) e si sbattano in galera

  7. # Carlo

    se ci fossero state le ronde, non sarebbe accaduto!

  8. # Dilvo

    Le ronde sarebbe peggio, allora altro che risse si torna ai tempi del fascismo.
    Servono pattuglie , preparate , che siano presenti sul posto a tempo pieno.

    1. # kikke

      Certo, pero’ visto che le pattuglie preparate come dici tu, non esistono ed hanno le mani legate per motivi burocratici , uno che deve fare? andare in giro con la scorta la sera? essere privo della sua libertà? mi dispiace ma anch’io voglio le RONDE magari organizzate da cittadini e mi ci metto anch’io nel mezzo. Livorno è una discarica .

  9. # franco pucci

    e ci vole ma charles bronson

    1. # Dredd

      Io preferisco Chuck Norris

  10. # Sergio

    Se hanno aperto le porte a tutte le etnie senza controllo e’ chiaro che succedono queste cose, ormai Piazza Garibaldi e’ diventato il punto piu’ critico della citta’…..e la situazione a parer mio rimarra’ immutata….IMPRESSIONI.

  11. # Clak

    Nogarin con il ricavato della cacciuccata di beneficenza vuole mettere dei giochi per bambini in piazza Garibaldi? Potrebbe invece metterci una gabbia per ottagon o come si chiama.

  12. # GS

    Non mi sembra che finora i commenti su questo tipo di fatti abbiano scatenato spedizioni punitive, anzi forse sono uno dei pochi sfoghi legittimi per la rabbia ed il risentimento di molti concittadini. Trovo molto più grave, e ben strano, che alcuni fanatici continuino a difendere acriticamente questa situazione, contro ogni evidenza, puntualmente smentiti dalla cronaca quotidiana.

    1. # Franco

      “Piazza Garibaldi? Non è solo degrado, anzi!”
      leggetevi questo articolo su qui Livorno di stamane e aprite la mente please.

  13. # Ale

    A Londra hanno messo decine di telecamere nei posti caldi! a cosa magari non risolve il problema ma magari lo sposta lontano dalle abitazioni….e poi se se vogliono prendere a botte al Picchianti o in un posto isolato facciano pure!

  14. # Dean

    Inutile commentare…. tanto certi commenti non sono graditi…a Voi perbenisti.

  15. # Ginogino

    O rumeni o peruviani non cambia nulla le autorità DEVONO INTERVENIRE in maniera definitiva non solo per la sicurezza dei cittadini ma anche per il rispetto verso quei livornesi che hanno contratto, in quelle zone, mutui casa per anni e anni con enormi sacrifici e cosa si ritrovano adesso in mano ?……..nulla!!!!

  16. # Stella

    Abito in Via Sproni, e verso le 5,30 di stamani, 3 settembre, ho sentito urla tremende e rumori, tipo dei colpi secchi ripetuti: si capiva che erano distanti, ma erano veramente inquietanti. Sono stata in ascolto parecchio, è durata un po’, ma poi si è zittito tutto. Non ho sentito sirene o altro. Forse è questa rissa che ho sentito? Nell’articolo sono piuttosto vaghi sull’ora.

    1. # Leo

      No Stella, probabilmente tutti hanno sentito per un po’ e poi è finito tutto ma nessuno ha alzato il telefono.

  17. # Benny

    Credo che ogni persona sia libera di commentare come vuole,poi se qualche politico vi obbliga a non scrivere la nazionalità o non scrivere commenti che danno dei delinquenti a questi individui,risorse di alcuni schieramenti politici è un altro discorso. La cosa certa è che siamo stufi di questi delinquenti

  18. # Poeta

    Siamo abbandonati, lo Stato, i Comuni, se ne fregano della brava gente innocente. Anch’io che abito un po’ più in là sono stato nuovamente svegliato. Bastaaaa, e questi sono tutti armati e pericolosi, svegliaaaaa, ci avete abbandonato e si vede troppo bene.

  19. # Chuck Norris

    io organizzo la ronda contro le ronde.

  20. # Brunero48

    Dice bene chi ha scritto: su un tema così importante come la sicurezza il minimo che i cittadini onesti e che pagano le tasse si aspettano sia che almeno le autorità cittadine, sindaco, prefetto e questore scendano dai loro avranno e magari creino una tavola rotonda con i cittadini, creino un dialogo per studiare come affrontare il problema.Invece mi pare di cogliere assenteismo e astensione, rassegnazione.

  21. # Enric

    Ma chi paga le spese mediche? Hanno pagato il ticket come paghiamo tutti noi??? Narcos-Livorno sempre più simile a Medellin o Tijuana !

  22. # floyd

    Si doveva agire subito, per far capire che certe cose non sono tollerate, in Piazza della Repubblica, in Piazza Garibaldi e anche in Piazza XX Settembre. Ora forse è tardi, molte persone percepiscono che non c’è legalità e pensano di poter fare quello che vogliono, e non mi riferisco solo agli stranieri ma anche a molti livornesi, che proprio non riescono a capire che esiste il diritto di dormire. Gli abitanti non esitino a chiamare le forze dell’ordine, è quello che normalmente si fa nelle città civili…

  23. # Ginogino

    Ma ti pareva se poteva mancare la solita ” battuta ” di organizzare le ronde contro le ronde teniamoceli cosi e facciamo finta di riderci sopra

  24. # actarus

    Le autorità preposte alla sicurezza e ordine pubblico forse sono troppo impegnate a trovare hotel di prestigio per i finti profughi, nonché assecondare le loro richieste di wifi veloce, cibo di alta cucina, abiti di lusso, paghetta giornaliera, altrimenti si arrabbiano e poi i politici li bacchettano

  25. # Valerio labronico

    Chiamate il bomba con la barba risolve tutto☺

  26. # viola

    Ormai sono molti gli episodi che indicano un aumento esponenziale della supremazia, in certe zone, di gruppi etnici tendenti a dettare legge nel loro “territorio”.
    Spero che quando la cosa diventerà troppo evidente, non sia troppo tardi per arginarla.

  27. # Benito

    Salvini subito!

  28. # Carlo

    se ti comporti bene, niente hai da temere dalle ronde … anzi daranno quel senso di sicurezza che purtroppo lo Stato non riesce a dare.
    Purtroppo le ronde ricordano le squadracce del ventennio .. ma è passato quasi un secolo .. il mondo è veramente cambiato e fare questi paragoni non ha senso.. dobbiamo invece affrontare una realtà nuova … immigrazione di massa, incontrollata e selvaggia in una società vecchia e debole.

  29. # massimo porciani

    La radice del problema è l’effetto dell’alcol e proibirne la vendita in certe ore non serve a niente ma far si che l’effetto diminuisca si può, come? Usando i mezzi delle forze dell’ordine con gli idranti isolando la zona con uomini delle forze dell’ordine con persuasivi sfollagente. Credo che qualche ricordino a questi signori rimarrebbe senza usare l’arresto temporaneo che non serve a niente.

  30. # stanka

    Abito in piazza Garibaldi dal 2006. Purtroppo posso solo dire che l’apertura di certe attività commerciali ha solamente acuito situazioni critiche, talvolta ingestibili (a mio avviso) da qualsiasi corpo di guardia. Siamo molto stanchi e incavolati perché oltre a danneggiare l’immagine di questa magnifica zona storica, questa situazione ci mette spesso e volentieri alla mercé di gente incivile. Una possibile soluzione c’è: intanto vieta la vendita di birra in bottiglia. Fai chiudere attività 24 ore che vendono bottiglie di Jack Daniels anche a bimbette di 16 anni livornesi che stazionano sui motorini, berciando ubriache fradicie insieme ai loro amici di nazionalità diverse…Chiusura alle 23 di qualsiasi attività sulla piazza: i rumeni stanno aperti anche fino alle 3 di notte ed è dalla mattina alle 10,00 che vendono birra!!!! Fate un pò voi.