Cerca nel quotidiano:


Multa da 44mila euro e più di 10 anni di carcere da scontare: arrestato 49enne

Nei suoi confronti pendeva una condanna per i reati di rapina, spaccio e detenzione abusiva di arma da fuoco

Domenica 18 Marzo 2018 — 09:13

Mediagallery

La polizia ha arrestato un 49enne albanese a seguito di numerose indagini effettuate dalla squadra mobile. A suo carico pendeva una condanna a dieci anni, cinque mesi e 10 giorni di reclusione e una multa di 44mila euro. Il tutto perché nel 2010 l’uomo si era reso responsabile dei reati, tutti commessi a Livorno, di rapina, spaccio di sostanza stupefacente e porto e detenzione abusiva di una pistola calibro 7,65 al fine di commettere i crimini elencati. A seguito della sentenza di condanna emessa nei confronti del cittadino straniero, il pm titolare delle indagini, Massimo Mannucci, ha dunque emanato il provvedimento di esecuzione per la carcerazione unificando tutti i periodi di detenzione per i quali l’uomo è stato condannato. L’arresto da parte degli agenti di polizia è avvenuto nel pomeriggio di venerdì 16 marzo.

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # livornese

    non capisco per quale motivo perdano tempo a fare le multe , tanto non le pagano

  2. # ANTO

    In questi “ultimi” 8 anni questa personcina così per bene cosa avrà fatto??…Sicuramente avrà già pagato la multa di 44 mila Euro.

  3. # adriano

    l’ho visto stamani alle poste a far la fila per pagare la multa

  4. # Le chat

    Considerato che questo “signore” dovrebbe essere tutt’ora in carcere, da 8 anni, forse, nel frattempo, ha beneficiato di qualche “sconto” di pena oppure di qualche “svuota carcere” (visto che questo provvedimento, oggi, va tanto di moda)???

  5. # Alessandro

    10 anni di carcere? Ma vogliate essere piu’ seri! Questo signore tra condoni, depenalizzazione, svuotacarceri, falsa buona condotta ed altri decreti fatti di notte e di nascosto dal governo attuale, fra una settimana e’ gia’ fuori a menarci per il naso.

    1. # Nedo

      Quale sarebbe il governo attuale, quali condoni e quali decreti? Mi sembra un po’ un commento alla: si stava meglio quando si stava peggio, non ci sono più le mezze stagioni e i giovani di oggi non hanno valori…

  6. # Mario

    Il ruggito del topo. La legge è uguale per tutti…gli uguali! Costui, che non ha nulla da perdere, non pagherà un centesimo e in men che non si dica, è già fuori. Invece di fare proclami altisonanti e paventare misure non attuabili, meglio sarebbe rispedirlo da dove è venuto e fargli scontare lì la pena.